Prodotti di montagna, cosa c’è dietro

“Fontina. Non è della Valle d’Aosta, è la Valle d’Aosta” si legge nella pubblicità del formaggio. Ma chi produce realmente questo prodotto così “identitario” della Vallée?  Se si tiene conto di chi realmente sono le mani che producono la fontina si scopre che circa l’ottanta per cento dei lavoratori negli alpeggi è straniero. Sono per lo più marocchini e rumeni. E’ grazie a loro se la Valle d’Aosta ha ancora la fontina.

Leggi tutto

Fondo e ciaspole, una salvezza per il turismo

La località valdostana Champorcher sta morendo? Urgono rimedi. “Per la stagione invernale”, annunciano i commercianti, “intendiamo puntare sulla pista di fondo e sulle ciaspole perché ci siamo resi conto che sono un’ottima alternativa allo sci di discesa”.

Leggi tutto

Valle d’Aosta / L’adattamento ai cambiamenti climatici

Dalla Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur riceviamo e volentieri pubblichiamo il documento contenente la Strategia di adattamento ai cambiamenti climatici della Regione Autonoma Valle d’Aosta 2021-2030. Si tratta della prima fase della definizione della pianificazione regionale di adattamento. Il fulcro della Strategia, come si legge nella presentazione, è rappresentato da un’analisi delle sfide di adattamento di nove settori ambientali e socioeconomici regionali fortemente influenzati dagli impatti dei cambiamenti climatici tra cui: turismo e impianti, agricoltura, rischi naturali, salute e medicina di montagna. 

Leggi tutto

Contrordine. Al Col de Joux riaprono gli impianti

L’amministrazione comunale di Saint-Vincent ha comunicato che sarà avviata la procedura di manifestazione d’interesse per la revisione generale della seggiovia Tête de Comagne e della sciovia Pian delle Schegge, nel comprensorio del Col de Joux, formato da quattro piste e una baby…

Leggi tutto

Il castello di Aymavilles in anteprima

Per Natale la Valle d’Aosta ha in serbo un regalo speciale: una visita al castello di Aymavilles sarà infatti possibile dal 22 dicembre al 9 gennaio, in attesa della definitiva riapertura da aprile 2022. Per le feste la fortezza viene animata da allestimenti e giochi di luce. Il caratteristico edificio di origine trecentesca che domina la collina morenica nei pressi di Aosta all’imbocco della valle di Cogne offre in questo modo l’opportunità di conoscere e apprezzare i suoi tesori valorizzati da un’importante intervento di restauro. 

Leggi tutto

Il bonus per trasferirsi nelle Terre Alte

Un sostegno economico da 10 mila a 40 mila euro per chi decide di comprare casa e di trasferirsi nelle Terre Alte è offerto dalla Regione Valle d’Aosta che ha stanziato allo scopo 10 milioni e 475 mila euro. Le domande che occorre inoltrare serviranno a stilare la graduatoria finale del bando. C’è tempo, come si legge sul quotidiano La Stampa, fino alle 12 di mercoledì 15 dicembre.

Leggi tutto

Mezzalama by Dynafit / Neve fresca, 62 squadre al via

Edizione “zero” per la SkyClimb Mezzalama by Dynafit, competizione a squadre che raggiungerà la vetta del Castore (4226slm) prima della lunga e spettacolare discesa verso il traguardo di Saint Jacques.  Un percorso tecnico e affascinante che ricalcherà in parte il tracciato del Trofeo Mezzalama in programma ad aprile del 2023.

Leggi tutto

Strategie. Il borgo montano diventa “villaggio energizzante”

Un nuovo posizionamento viene annunciato per la località alpina valdostana di La Thuile che punta sul potere energizzante della montagna. La Thuile è un piccolo borgo montano, una destinazione dalla vocazione sportiva di fama internazionale, sia per il turismo invernale sia per quello estivo. Tutti i particolari del “riposizionamento” in un comunicato che riceviamo e volentieri pubblichiamo, diramato il 4 maggio 2021 dal Consorzio Operatori Turistici La Thuile e intitolato “La Thuile reinventa la montagna estiva e si trasforma in energy village open air”.

Leggi tutto

“Passaggi a Nord Ovest”, un salotto per la Vallée

“Un moderno salotto letterario dove si parla e ci si confronta per condividere idee e suggestioni” lo definiscono gli ideatori Denis Falconieri e Franz Rossi. Dal primo gennaio 2021 è on line il podcast “Passaggi a Nord Ovest – Concatenazioni alpine”. Si tratta di una striscia feriale quotidiana in rete alle 6 di ogni mattina dal lunedì al venerdì.

Leggi tutto

Dibattiti. La Valle d’Aosta verso il rilancio

In attesa di un bilancio ufficiale della recente Giornata della Montagna sulla cui utilità da tempo si avanzano riserve visto che tutti i giorni dell’anno dovrebbero essere utilmente dedicati ai problemi delle nostre valli, va segnalato il piacevole incontro on line coordinato da Luciano Caveri e dedicato l’11 dicembre alla “montagna dopo la pandemia”. Argomento da far tremare le vene e i polsi. Gli ospiti collegati erano Mariano Allocco, Piero Ballauri, Eloise Barbieri, Nicolas Evrard, Alberto Faustini, Don Paolo Papone e Cristina Parisotto.

Leggi tutto

Scialpinismo solo se con guida. Monta la polemica

Sono ammesse le escursioni con le ciaspole in Valle d’Aosta, ma resta il divieto per lo scialpinismo, a meno di non essere accompagnati da una guida alpina. E’ quanto prevede un’ordinanza che si fonda sulla nuova legge regionale appena approvata. “Sulle ciaspole non sono state rilevate problematiche”, ha spiegato in una conferenza stampa il presidente della regione Erik Lavevaz, “mentre per lo sci alpinismo possono esserci rischi per valanghe e infortuni, c’è il pericolo di avere avventurieri in questo campo”.

Leggi tutto

Confini senza pace. Anche con la Svizzera urge un’intesa

il rifugio Guide del Cervino sul Plateau Rosa nel comune valdostano di Valtournenche è attraversato dal confine italo-svizzero. Secondo le autorità svizzere, il confine va adeguato alla nuova morfologia alpina. L’Italia opta invece per lo status quo. Quanto ancora occorre aspettare perché la matassa venga sbrogliata da un’apposita commissione?

Leggi tutto

La Vallée che incanta i milanesi

Trenta spettacolari fotografie del valdostano Stefano Torrione (www.stefanotorrione.com) sono esposte fino al 25 ottobre in grandi pannelli lungo la via Dante a Milano. “Intra montes”, questo il titolo della rassegna, racconta le bellezze della Valle d’Aosta.

Leggi tutto

Operazione Dufour. Storia di una Croce famosa

Qualcosa di straordinario fu nel 1963 realizzare una croce da portare e montare sulla cima più alta del Monte Rosa, la Dufour (4634 m). A raccogliere dopo tanti anni il racconto di Stefano Marelli, socio del CAI di Cantù, è stato Paolo Paci, scrittore e alpinista milanese, attento storico e cronista delle nostre montagne.

Leggi tutto

Il collo di bottiglia dello sci

Il problema più grosso in assoluto del turismo invernale prossimo venturo sono gli impianti di risalita. Sono dei veri e propri colli di bottiglia che ridurranno di un decimo la capacità di trasporto. Risolvere questo nodo è la vera sfida dei comprensori alpini della neve.

Leggi tutto

La laurea bis (a 76 anni!) di Pietro Giglio

Al valdostano Pietro Giglio, presidente nazionale delle Guide alpine, una sola laurea non bastava. Così nel giro di cinque anni si è laureato due volte: la prima, nel 2014, in Scienze politiche e relazioni internazionali, la seconda questa primavera. a 76 anni compiuti, in antropologia culturale ed etnografica.

Leggi tutto

All’asta le scale a pioli del Cervino

Vengono buone le vecchie scale Jordan per salire in vetta dismesse gli anni scorsi. Sono state infatti poste in vendita per beneficenza a quanto annuncia la Società delle Guide del Cervino: il ricavato sarà consegnato alle varie associazioni della Valle d’Aosta per far fronte all’emergenza coronavirus.

Leggi tutto

Bard lancia #ancheiosonoforte

Il Forte di Bard all’ingresso della Valle d’Aosta porta l’arte a casa attraverso i suoi canali di comunicazione online veicolando, attraverso i propri profili social, i contenuti delle mostre allestite nelle sue sale.

Leggi tutto

Ora il gipeto può volare tranquillo

E’ stata istituita una zona di protezione in Valnontey in cui è proibito l’accesso all’area e il disturbo dei siti di nidificazione, comprese le attività di osservazione ravvicinata per foto e riprese, l’uso dei droni. Oltre, s’intende, al divieto di arrampicata su alcune cascate di ghiaccio.

Leggi tutto

Weissmatten, l’agonia di una “nera”

Al presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta è stata nell’ultimo scorcio di febbraio indirizzata una petizione. “La comunità di Gressoney Saint Jean”, vi si legge, “si oppone alla chiusura dell’impianto di risalita di Weissmatten, un pezzo di storia della comunità locale”. Indubbiamente la “nera” della Weissmatten è una delle più belle piste dell’arco alpino.

Leggi tutto

Italiano o svizzero? Il rifugio conteso

Una Commissione paritetica italo svizzera, insediata nel 2018 (come informò quell’anno mountcity), non è ancora riuscita a sbrogliare la matassa. A chi appartiene tra i ghiacci del Plateau Rosa il rifugio “Guide del Cervino” posto a 3.480 metri di quota? Le trattative stanno per riprendere…

Leggi tutto

Vallone delle Cime Bianche, lanciata una petizione

Una serata assai partecipata è stata organizzata il 31 gennaio al Cai Milano per toccare con mano la grande preoccupazione per gli annunciati impianti del collegamento funiviario tra Val d’Ayas e Cervinia. L’8 febbraio è stata lanciata una petizione. In un memorandum il Cai Valle d’Aosta chiede a sua volta al Cai centrale di attivarsi con una petizione nazionale.

Leggi tutto

Sant’Orso benedice l’ingegno montagnard

Da oltre mille anni si rinnova la tradizione della Fiera di Sant’Orso ad Aosta dove vengono esposti, all’interno della Collegiata, i preziosi reliquiari e si susseguono a perdita d’occhio le colorate bancarelle.

Leggi tutto

Devozione sui monti. Una serata con le immagini di Restelli

Alle processioni storiche in Valle d’Aosta è dedicata la conferenza che Franco Restelli tiene domenica 2 febbraio 2020 presso la saletta del Santuario Mariano Valdarno (Varese) in occasione della Festa della Purificazione.

Leggi tutto

Courmayeur lancia la maratona sul clima

Al termine dell’evento in programma il 26 e 27 ottobre a Courmayeur vengono premiati i team che presentano le idee più innovative.

Leggi tutto