Smart working al profumo di stalla

Un anno fa l’Apt Valsugana, nel Trentino, sfotteva incautamente in uno spot pubblicitario i milanesi invitandoli a tenersi “il traffico e l’aperitivo, i palazzi e la Settimana della moda, la cyclette e le metropolitane”. Lo spot usava paragoni, in senso negativo, tra la vita in montagna e quella città, e in particolar modo con la città di Milano. In questi giorni dal Trentino arriva un messaggio che fa il paio con quello spot di un anno fa. “Lasciate la città e venite a fare smart working fra le nostre montagne”, si legge.

Leggi tutto

In rifugio con green pass o tampone negativo

Ovunque nelle Alpi la stagione è iniziata benché le presenze non siano a livello pre Covid. Green pass o tampone negativo entro 48 ore sono richiesti per soggiornare nei rifugi.

Leggi tutto

Abbattimenti. A chi spetta l’ultima parola

Nuove voci s’inseriscono in Trentino nel dibattito sulle linee guida della gestione dell’orso, dopo la delibera firmata il 27 giugno dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti. Nel documento di oltre 50 pagine l’aspetto più controverso riguarda inevitabilmente la gestione degli esemplari più problematici. Sull’argomento il quotidiano L’Adige pubblica interviste al presidente degli allevatori e al ministro della Transizione ecologica.

Leggi tutto

Marmolada, l’ennesimo luna park?

Giorgio Daidola, docente di Analisi economico finanziaria per le imprese turistiche dell’Università degli Studi di Trento, ha indirizzato la lettera che pubblichiamo al governatore del Trentino Maurizio Fugatti. La missiva è apparsa sul Corriere del Trentino del 9 giugno 2021. Nel suo scritto, Daidola invita a tentare di salvare dai caroselli di impianti pesanti l’area della Marmolada. “La Regina delle Dolomiti”, scrive, “ha tutte le carte in regola per diventare il territorio ideale per lo sviluppo di un modello alternativo a un turismo invernale maturo per non dire agonizzante”.

Leggi tutto

Mobilitazione per gli orsi del Casteller

“Orsi liberi! Il 2 maggio corteo al Casteller di Trento” è il messaggio riportato sugli striscioni affissi in diverse città. “Attivisti di tutto lo Stivale”, si legge in un comunicato stampa, “sostengono la dura protesta contro la detenzione dei tre orsi M49, M57 e DJ3 presso il centro di recupero faunistico Casteller di Trento, struttura già da mesi al centro di un aspro dibattito circa le condizioni critiche in cui versano i plantigradi ivi rinchiusi”.

Leggi tutto

Il rifugio della Sat in cerca di consensi

Una pioggia di critiche si accompagnò due anni fa in Trentino al progetto del nuovo rifugio “Tonini” della Sat posto a 1950 metri in Alta Val di Sprugio sul versante sud-orientale della Catena del Lagorai dove era stato distrutto da un incendio. La pagina della Società Alpinisti Tridentini che pubblicò il rendering del progetto venne sommersa di commenti negativi. Qualcosa dev’essere nel frattempo cambiato. Lo dimostra il rendering del progetto (qui pubblicato) finalmente approvato, del rifugio. Ma siamo sicuri che esteticamente piacerà?

Leggi tutto

L’Heidi del Trentino, una virtuosa educazione alpina

Soltanto tenerezza ha suscitato la foto circolata sui media della piccola Heidi trentina che si dedica alla “didattica a distanza” sullo sfondo delle sue caprette? Ma no, non si pensi che tutti si siano inteneriti. Sbagliato e fuorviante è stato giudicato da alcuni genitori il messaggio di quella bambina con la cuffietta di lana intenta a trafficare con il computer in un’aula a cielo aperto mentre alle sue spalle le caprette erano al pascolo. Ci si è evidentemente dimenticati delle virtù dell’outdoor education, un metodo sperimentato in varie modalità fin dall’Ottocento e di cui è testimonianza un’interessante pubblicazione legata al progetto milanese “Quartieri in quota”.

Leggi tutto

La DAD tra le caprette

L’immagine tratta da internet è straordinaria. Una bimba di dieci anni fa didattica a distanza davanti al computer, circondata dalle caprette in un pascolo trentino gestito dal padre…

Leggi tutto

Cara Brigitte, ti aspettiamo in Trentino

Brigitte Bardot non demorde. La celeberrima BB, presidente di una fondazione per la protezione degli animali che porta il suo nome, si appresta a recarsi in Trentino per rendersi conto della situazione degli orsi prigionieri nel recinto elettrificato del Casteller. Un problema che le sta da tempo a cuore. Il presidente del Trentino Maurizio Fugatti si dice pronto ad accoglierla passando sopra alle invettive che Brigitte gli aveva rivolto…

Leggi tutto

Agitu, la scomparsa di una donna-simbolo

Da Cavalese (TN) il 30 dicembre 2020 Luigi Casanova fa cortesemente avere a MountCity queste sue riflessioni sulla tragica scomparsa di Agitu Ideo Guedete, l’etiope uccisa da un dipendente della sua azienda in val dei Mocheni, nel Trentino. “Con lei”, riferisce Casanova, presidente onorario di Mountain Wilderness, “ho avuto solo brevi incontri, ma mi ha sempre trasmesso una incredibile energia e fiducia”.

Leggi tutto

Addii. La ragazza etiope “pioniera delle Alpi”

Sgomento ha suscitato non solo in Trentino l’assassinio di Agitu Ideo Gudeta, l’imprenditrice ghanese di 32 anni che fondò l’azienda agricola biologica “La Capra Felice”. L’assassino ha un nome, Adams Suleimani. E’ un pastore collaboratore nell’azienda. Ha ammesso la sua colpevolezza durante l’interrogatorio davanti ai carabinieri e al magistrato.

Leggi tutto

Trentino. L’estate degli orrori

L’estate degli orrori si compendia in due notevoli exploit: la creazione di una piattaforma panoramica sul ghiacciaio della valle Senales a 3.251 metri di quota, una delle tante che ormai allettano i turisti sotto varie bandiere, e l’invasiva pista asfaltata per amanti dello sci a rotelle detto anche ski roll che ha sfigurato le incantevoli praterie del passo Lavazé.

Leggi tutto

Serbia “trentinizzata”, che bella trovata

La pubblicità a doppia pagina sul Corrierone riguardava giovedì 11 giugno 2020 il Trentino, ma la foto risulta che sia stata scattata tra le montagne della Serbia e successivamente “trentinizzata” in postproduzione. Lo ha rivelato il sito ildolomiti.it

Leggi tutto

Nel regno delle ciaspole

La 47esima edizione de “La Ciaspolada” in programma il 5 gennaio 2020 porta migliaia di atleti a Fondo in Val di Non su un percorso interamente cittadino, che consente da una parte di limitare la produzione di neve programmata, dall’altra di allestire una serie di stand negli angoli più caratteristici…

Leggi tutto

La bulimia turistica che umilia la montagna

Franco de Battaglia, illustre storico e cronista dell’universo alpino, autore di una fondamentale enciclopedia delle Dolomiti, denuncia nella sua rubrica sul periodico Vita Trentina “la bulimia turistica di cifre e soldi che umilia le montagne del Trentino”. Gli esempi di attentati all’ambiente dolomitico abbondano, mai come quest’anno…

Leggi tutto

Boschi devastati, pericolo di perdersi

“Muoviti con attenzione»: questo l’appello rivolto agli escursionisti dalla Provincia di Trento, che con una campagna a cui aderiscono anche le Apt, si propone di informare sulla percorribilità dei sentieri messi a dura prova dall’eccezionale ondata di maltempo dello scorso ottobre.

Leggi tutto

In salvo il temuto predatore

Non si placa in Trentino la polemica relativa alla gestione dei grandi carnivori mentre la Sat invita a riattivare il tavolo della partecipazione e della comunicazione, fermo da più di un anno…

Leggi tutto

Usi e abusi. Un turismo insostenibile

Elicotteri e auto sulle piste di sci trentine. Una situazione sempre più preoccupante che merita di venire approfondita anche in sede giudiziaria…

Leggi tutto

Sentieri sconvolti per 1800 chilometri

Dei 5.500 chilometri di sentieri presenti sulle montagne trentine, un terzo non è percorribile in seguito al maltempo dell’autunno scorso…

Leggi tutto

Salvarsi con la retromarcia

La Sat, sezione trentina del Club Alpino Italiano, ha deciso di revocare il proprio assenso ad alcune opere del progetto “Translagorai”. Non è la prima volta che in tempi recenti il Cai usa per cautela la retromarcia…

Leggi tutto

Lagorai in fiamme, SAT sulla graticola

Contro la Sat, “colpevole” di sostenere il piano della Provincia per la sentieristica sul Lagorai, si registra un accanimento senza precedenti nella storia del glorioso sodalizio guidato per la prima volta da una donna. Ora scendono in campo, dichiarando la loro contrarietà al progetto, anche i due ex presidenti Pier Giorgio Motter ed Elio Caola…

Leggi tutto

Pro o contro la Translagorai? Interviene il ministro

Il piano è stato approvato in agosto dall’uscente Giunta provinciale del Trentino in accordo con la Magnifica Comunità di Fiemme, con vari Comuni di Fiemme e Valsugana e con l’appoggio della Sat e del Parco naturale di Paneveggio. Ora lo scontro tra favorevoli e contrari è entrato nel vivo con la creazione del gruppo “Giù le mani dal Lagorai”…

Leggi tutto

A chi la Marmolada?

Davvero dal 1778 i confini sono quelli fissati nel ghiacciaio? Da una lettera pubblicata sul quotidiano “Trentino” non sembrerebbe…

Leggi tutto

Parchi? Usati soltanto per fare marketing

“E’ evidente come alla Provincia di Trento i parchi interessino solo come cartolina, sono enti che servono a illudere un certo turismo attento solo all’immagine e privo di sostanza, specialmente culturale”. E’ questa l’opinione di Luigi Casanova che qui esprime una serie di gravi riserve…

Leggi tutto

Agitu sotto tiro. Tira una brutta aria

Agitu Idea Gudeta, l’imprenditrice trentottenne originaria di Addis Abeba che in Trentino è titolare dell’Azienda Agricola La Capra Felice (vedere mountcity.it del 7 marzo 2017), ha denunciato un caso di stalking aggravato dall’odio razziale…

Leggi tutto