Celebrazioni. Quando Herzog e Messner stupirono il mondo

Nella tarda primavera si è celebrato il settantennale della prima salita all’Annapurna nel 1950: primato che toccò al francese Maurice Herzog con il compatriota Luis Lachenal. Fu la prima volta che l’uomo salì su un ottomila. Herzog diede poi la scalata alla politica divenendo segretario di Stato per la gioventù e lo sport. In tono minore invece la celebrazione dell’impresa della giapponese Tabej Junko, graziosa e minuta, che 45 anni fa, nel 1975, fu la prima donna a conquistare l’Everest. E ora prepariamoci a festeggiare Reinhold Messner: sono passati 40 anni dalla sua salita solitaria all’Everest che viene ricordata in un libro edito da Corbaccio…

Leggi tutto

L’addio a Junko Tabei, nel 1975 fu la prima sull’Everest

La leggendaria alpinista nipponica è deceduta a 77 anni il 20 ottobre per le complicanze dovute a un cancro. Tabei è stata anche la prima donna a effettuare l’ascesa di tutte e sette le principali cime del mondo…

Leggi tutto

Così Tabej Junko nel 1975 conquistò per prima l’Everest

Con lo sherpa Ang Tenzing quel 16 maggio 1075 rimase in vetta per 28 minuti. Pianse come aveva pianto Edmund Hillary il 29 maggio 1953.

Leggi tutto