Allarme. Si è perso il senso del pericolo

Ondate di stupita indignazione ha sollevato la foto qui riprodotta dello stravagante tipo in tenuta da jogging che va a spasso sul ghiacciaio pianeggiante del Breithorn a 4.000 metri di quota come se fosse su una spiaggia. Senza abbigliamento tecnico adeguato, senza scarponi, ramponi, casco e corda. Solo con bermuda, canottiera e sneakers. L’immagine è stata opportunamente diffusa dal Soccorso alpino valdostano. Anche Tartarino era convinto che in fondo ai crepacci ci fossero dei materassi…

Leggi tutto

Rischio valanghe, l’influenza nefasta dei social

Gli istruttori prendono posizione negli Stati Uniti contro l’influenza dei social media sulle decisioni di chi frequenta la montagna invernale. Ne dà notizia il 10 ottobre 2016 sul Denverpost il giornalista Jason Blevins…

Leggi tutto

Icaro pentito. Spiacente, non volo più

È stata un’estate tragica per gli sport estremi. Stando alle cronache, 31 appassionati di Base Jump in tuta alare avrebbero perso la vita sulle Alpi. Tanti, troppi…

Leggi tutto

Rischiare “per celebrare la vita” o per dare spettacolo?

Un funambolo celebra la vita sugli schermi nell’affascinante film “The Walk” di Robert Zemekis. E’ la storia (vera) di Philippe Petit, il più famoso funambolo del mondo, l’uomo che ha passeggiato fra le famose twin towers poi rase al suolo dai terroristi di Al Quaeda. L’esperienza è ricostruita nei minuti particolari.

Leggi tutto

Oltre 70 morti in vent’anni nel Canalone del Gouter

Continua a mietere vittime il famigerato “Grand Couloir del Gouter”, passaggio obbligato sulla normale francese del Bianco spazzato dalle frane.

Leggi tutto

Rischiare per sentirsi vivi. L’esperienza di Carlo Mauri

Quarant’anni dopo ricompare sugli scaffali “Quando il rischio è vita”, un libro che si temeva dimenticato. Ne è autore Carlo Mauri (1930-1982)…

Leggi tutto

Valanghe. Si rischia di più dove il pericolo è evidente

“Percezione del rischio in area valanghiva” è il titolo di una ricerca condotta dai tecnici dell’Aineva e pubblicata sul periodico “Neve e valanghe”, l’unica pubblicazione specialistica di settore in lingua italiana…

Leggi tutto

Padri di famiglia sulla linea del rischio

Il tema ricorrente dei problematici rapporti con la famiglia di chi rischia per professione o per pura passione riaffiora con forza nel bel libro “Sulla linea del rischio” (Versante Sud, 327 pagine, 19,50 euro).

Leggi tutto

Alex Honnold, un benemerito o un caso clinico?

“Brividi al capolinea” s’intitola significativamente l’articolo di Pietro Crivellaro di domenica 20 luglio sulll’inserto del Sole 24 Ore. Riguarda il

Leggi tutto

Fermate questo gioco di fantasmi!

L’alpinismo non può continuare a trasformarsi in un gioco di fantasmi che ormai non appassiona più nessuno…

Leggi tutto