Ferrari (“Mia sconosciuta”) in vetta a “Leggimontagna”

Nella narrativa si è affermato “Mia sconosciuta” di Marco Albino Ferrari (Ponte alle Grazie), già vincitore del premio Itas, ricostruzione della figura materna dell’autore, che gli deve l’imprinting alpinistico. “Attraverso una narrazione costruita con sapienza, la montagna, forte elemento formativo, finisce con l’assumere una valenza concettuale e simbolica, tale da rendere inimmaginabile la vicenda in sua assenza”, nota la motivazione della giuria.

Leggi tutto

Pelmo d’oro all’uomo delle Tre Cime

L’altoatesino Christoph Hainz per l’alpinismo in attività, l’agordino Eugenio Bien per la carriera alpinistica, il bellunese Giuliano Dal Mas per la cultura alpina. E ancora: premio speciale Dolomiti Unesco alla sezione Cai di Mestre per la gestione del rifugio Galassi e premio speciale della Provincia di Belluno a Giuseppe Tabacco, fondatore e titolare delle Edizioni Tabacco. Per finire, la solidarietà con il premio Giuliano De Marchi va al carpigiano Dante Colli. Dopo un anno, il 2020, di stop forzato, il Premio Pelmo d’Oro è tornato ed è Cesiomaggiore a ospitare la 23.ma edizione.

Leggi tutto