Bonatti da leggenda sotto le stelle dei Cappuccini

A conti fatti, sono almeno 23 anni che al Monte dei Cappuccini il Museo torinese (da quassù la vista spazia ben oltre Torino, fino ai contrafforti delle Levanne e alla Val di Susa) “racconta” Walter Bonatti, ancor prima dell’avvento dei social. In mostre, cataloghi, documentari, Bonatti è stato “esplorato” nella sua complessità di alpinista, fotografo, scrittore, giornalista e uomo d’avventura, pioniere della vita open air ovvero into the wild. E il 22 giugno si apre la mostra con le sue immagini e i suoi cimeli.

Leggi tutto

Museomontagna. Progetti per abitare le Alpi

Dal 27 aprile al 16 giugno tutti i martedì alle ore 18 sui canali ZOOM e Facebook del Museomontagna viene presentata la rassegna di 8 talk online per approfondire i temi indagati dalla mostra “Architetture di frontiera. Progetti per abitare le Alpi di Slovenia, Trentino, Piemonte e Valle d’Aosta”, visitabile fino a domenica 6 giugno al Monte dei Cappuccini (nella foto). Alcune tra le figure più esperte intervengono per riflettere sul ruolo dell’architettura nella montagna contemporanea e futura, sul suo valore in termini culturali, economici, estetici e ambientali.

Leggi tutto

Rock e architetture: si riaccendono le luci ai Cappuccini

“Siamo felici”, annunciano al Museomontagna di Torino, “di poter riaprire le nostre porte e di presentare al pubblico le due mostre temporanee in corso. I nostri spazi, e le misure di sicurezza adottate, garantiscono ai visitatori una visita nel pieno rispetto di tutte le normative anti Covid”. Le mostre temporanee sono “Architetture di frontiera: progetti per abitare le Alpi di Slovenia, Trentino, Piemonte e Valle d’Aosta” e “Rock the mountain!” dove viene illustrata la montagna nell’iconografia della musica pop.

Leggi tutto

Splendori delle Alpi del Monferrato

Esistono le Alpi nel Monferrato? Alla domanda in apparenza stravagante offre una risposta il Museo Nazionale della Montagna che dal 25 gennaio a Trento, nelle sale del Palazzo Roccabruna, in collaborazione con la Camera di Commercio, Industria, Agricoltura di Trento, presenta la mostra (visitabile fino al 26 febbraio 2021) “Le Alpi del Monferrato”, con immagini fotografiche di Renzo Isaia.

Leggi tutto

Esposizioni. Edi Consolo, inventore di paesaggi

In collaborazione con il Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi”, la Maison de la Mémoire et du Patrimoine “Janny Couttet” presenta a Chamonix-Mont-Blanc per la stagione invernale “Le Tour du Mont-Blanc. OEuvres d’Edi Consolo”, esposizione presentata per la prima volta a Torino per promuovere la candidatura dell’Alpinismo nel Patrimonio Culturale dell’Umanità Unesco, nelle cui liste è stato infine iscritto il 12 dicembre 2019.

Leggi tutto

Riscoprire con il Museomontagna l’immaginario montano

Ad artisti che lavorano con l’immagine contemporanea si rivolge il concorso lanciato dal Museo nazionale della montagna nell’ambito del progetto iAlp “Musei Alpini Interattivi”. Lo scopo è l’organizzazione di una mostra multimediale avente come tematica la fotografia di montagna.

Leggi tutto

L’uomo che inventò le carte orbitali

Il Museo Nazionale della Montagna presenta dal 12 ottobre al 19 dicembre 2018 la mostra “Tour del Monte Bianco. Edi Consolo”, dedicata all’alpinista e disegnatore che dagli anni Cinquanta del Novecento si dedicò all’ideazione e sviluppo di un’avanzata tecnica di illustrazione delle stazioni sciistiche alpine, finalizzata alla realizzazione di materiali grafici di promozione turistica…

Leggi tutto

La tenda del K2 che onora l’imprenditoria milanese

Il Museo delle Culture (Mudec) rievoca la conquista del K2, una tra le principali esplorazioni progettate negli ambienti scientifici e intellettuali milanesi e lombardi. E che cosa meglio di una tenda della spedizione guidata da Desio, sapientemente cucita a Milano nell’azienda Moretti che apriva i battenti in Foro Bonaparte, per rappresentare la “montagna degli italiani”?

Leggi tutto

Al Museomontagna c’è più gusto

È obbligatoria la prenotazione per la cena di venerdì 21 settembre al Monte dei Cappuccini in collaborazione con il Salone del Gusto. Nel menu figurano salame di agnello, salame di cervo della Valle Metnitz, pancetta affumicata della Valle Gurktal, burro di latte crudo, formaggio di pecora, rapa, fiori, marmellata di pomodori verdi, salmerino alpino, orzo, lardo 18 mesi, carne di cervo rosa e maiale con funghi porcini…

Leggi tutto

Le Alpi e i Tatra? Sempre più vicini

Aldo Audisio, già direttore del Museo Nazionale della Montagna di Torino, per dieci anni ha intrattenuto fertili rapporti con il polacco Muzeum Tatrzańskie (Museo dei Tatra). Il 30 agosto 2018 gli amici polacchi hanno voluto premiarlo nel corso di una suggestiva cerimonia a Zakopane…

Leggi tutto

Il bello del vivere in montagna (con qualche inconveniente)

Le scuole superiori sono concentrate in pochi comuni, ci sono poche farmacie e sportelli bancari. Questa è la faccia meno appetibile del vivere in montagna. Occorre tenerne conto mentre si annuncia giovedì 24 maggio al Museo Nazionale della Montagna di Torino “Vado a vivere in montagna” organizzato dal Collegio Carlo Alberto e SocialFare…

Leggi tutto

La regina del ghiaccio che incantò il Museomontagna

In questi giorni di febbraio la pattinatrice Katarina Witt è apparsa sfolgorante ai Giochi di Pyeonsgchang. Sono trascorsi 13 anni da quando a Berlino si lasciò intervistare per il Museomontagna e concesse per una mostra al monte dei Cappuccini il prezioso costume con cui danzò sulle note di “Carmen” nel 1988 a Calgary vincendo la sua seconda medaglia d’oro olimpica…

Leggi tutto

Le pietre parlanti di Savin

Tra arte e artigianato, tradizione e contemporaneità, il Museo Nazionale della Montagna CAI Torino – con la collaborazione della Città di Torino, del Club Alpino Italiano, della Regione Autonoma Valle d’Aosta e della Soprintendenza per i Beni e le Attività Culturali della Valle d’Aosta – mette in mostra fino al 10 settembre 2017 con il titolo “Boschi di pietra” le sculture del valdostano Donato Savin…

Leggi tutto

Gli eroi dimenticati del Monte Api

Tredicesimo titolo nella sua bibliografia, “Eroismo e tragedia sul Monte Api” (Garzanti, Milano, 1954), Piero Ghiglione lo dedica ai tre “ardimentosi” compagni Giuseppe Barenghi, Giorgio Rosenkrantz e Roberto Bignami le cui spoglie sono rimaste nell’allora inesplorato Nordovest del Nepal…

Leggi tutto

Tutta la montagna in 70 e più foulard

“Foulard delle montagne” s’intitola un’originale mostra al Monte dei Cappuccini di Torino. Trattasi di una raccolta di foulard di montagna, un progetto del Museo Nazionale della Montagna con il sostegno della Regione Piemonte, della Fondazione CRT e della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Trento e con la collaborazione della Città di Torino e del Club Alpino Italiano…

Leggi tutto

Bonatti e l’inviato del Corriere. Ecco che cosa gli raccontò

Nei sotterranei del Museo Nazionale della Montagna di Torino ha trovato provvisoriamente posto l’attrezzatura di Walter Bonatti donata dagli eredi del grande alpinista. Quel casco, quei guanti, quella piccozza sono diventati ormai parte dell’immaginario alpinistico, visti in mille foto, nei documentari, sui suoi libri e su giornali e riviste…

Leggi tutto

Il Museomontagna per l’alpinismo patrimonio dell’umanità

L’alpinismo, bene immateriale per eccellenza, può essere riconosciuto patrimonio dell’umanità? L’idea, che oggi torna a circolare nelle stanze del Museo Nazionale della Montagna e che a suo tempo aveva suscitato qualche perplessità, era stata lanciata nel 2011 ai Piolets d’Or, i prestigiosi premi alpinistici consegnati a Chamonix e Courmayeur. L’intenzione è quella d’inserire l’alpinismo nella lista dei beni immateriali “per l’apporto eccezionale all’arricchimento della cultura e della società”…

Leggi tutto

La Valtellina, il Museo della Montagna e il Fondo Bonatti

La notizia della donazione dell’archivio di Walter Bonatti (1930-2011) al Museo Nazionale della Montagna del Club Alpino Italiano ha suscitato in questo primo scorcio di ottobre 2016 qualche malumore in chi avrebbe preferito che il materiale conservato dal famoso alpinista rimanesse in Valtellina dove Walter ha trascorso gli ultimi anni della sua vita e dove contava numerosi amici…

Leggi tutto