La candidatura del Baldo

Il Veneto dice sì alla candidatura del Monte Baldo a Patrimonio mondiale dell’Unesco. Con la mozione approvata all’unanimità il 2 agosto dal Consiglio regionale, si completa l’iter preliminare alla presentazione della candidatura…

Leggi tutto

Rarissima orchidea. Si “nascondeva” sul Baldo

“Orchis provincialis” è il nome scientifico di un’orchidea rarissima definita dai botanici stenomediterranea. Finora era presente in Trentino solo a Laghel, sopra Arco, ma adesso un appassionato naturalista, Marco Miorelli, l’ha scovata anche sul Monte Baldo nel sito Natura 2000 di Talpina (Mori)…

Leggi tutto

Monte Baldo. Pedalate “assistite” (dalla banca)

La disponibilità di colonnine per la ricarica delle bici a pedalata assistita è un tratto caratteristico del nuovo turismo green, soprattutto in quota. Ritenute indispensabili per programmare itinerari impegnativi e di una certa lunghezza, vengono di norma offerte dalle amministrazioni comunali interessate a promuovere il turismo ma anche da alcuni istituti di credito…

Leggi tutto

Croce sul Baldo? Meglio metterci una croce sopra

“La montagna è di per sé un luogo di pace e di riflessione”, si legge in un documento delle Sezioni veronesi del Club Alpino Italiano, “e non ha quindi bisogno di nuove installazioni e di manifestazioni estemporanee e altamente invasive, probabilmente frutto più di ambizioni personali che di autentica fede”. Un braccio di ferro si annuncia ora con i consiglieri del Comune di Malcesine che hanno deciso all’unanimità l’installazione della Croce dedicata al beato Woytila e contestata dagli iscritti al Cai.

Leggi tutto

Bufera sul Baldo, rifugio al buio. E i tecnici compiono prodigi

La bufera che domenica 13 imperversava sul monte Baldo, in provincia di Verona, ha messo a dura prova la resistenza di quattro tecnici di una società del Gruppo Enel che gestisce la linea elettrica a media e bassa tensione. A chiedere il loro intervento era stata Anna Maria Montanari che gestisce il rifugio Fiori del Baldo della Sat a 1850 metri sopra il lago di Garda. Un guasto alla linea l’aveva lasciata al buio e al freddo. Ordinaria amministrazione? Non del tutto.

Leggi tutto