Media / L’incomunicabilità delle aree interne

“L’informazione regionale è importantissima”, annota il presidente dell’Uncem in una lettera alla Rai, “per i territori e per gli Enti locali. È vero servizio pubblico che differenzia la Rai da altre aziende e crediamo che il Tgr possa essere esteso nei tempi, almeno nelle due edizioni delle 14 e delle 19,30. Come in alcune Regioni italiane, il tempo del Tgr è raddoppiabile, con maggior numero di servizi, approfondimenti, inchieste, analisi dei territori”. Occorre tuttavia tenere presente che non sarebbe male se la Commissione lavori pubblici del Senato desse un contributo ad alleviare la crisi del giornalismo nazionale con una sistemata al settore dei mass media elettronici locali.

Leggi tutto

Il trionfo degli sherpa al K2. Realizzato il sogno di Tenzing

Un’impresa storica lo è stata la prima salita invernale al K2 compiuta da dieci sherpa nepalesi sabato 16 gennaio 2021. In Gran Bretagna il Sunday Times, dedicando la prima pagina all’evento, ricorda che 68 anni dopo si è realizzato un grande sogno di Tenzing Norgay, lo sherpa che con sir Edmund Hillary salì per primo nel 1953 sull’Everest.

Leggi tutto

Vent’anni e un concorso giornalistico: buon compleanno MilanoSud!

MilanoSud, il mensile che parla con ventimila copie (di carta: altre 4 mila vengono distribuite via email) ad oltre 300 mila milanesi, è in distribuzione con il primo numero del 2017 ma, sopratutto, inizia a celebrare i vent’anni del suo dialogo con questa vasta zona della città…

Leggi tutto

Carta o digitale? Le prospettive dell’effimero web

Nuove prospettive si aprono per i media legati alla montagna nei loro rapporti con la carta stampata. Esemplare appare l’accordo

Leggi tutto

Luca Mercalli porta in Tv la sostenibilità. Offrendo ragionevoli soluzioni prima che i ghiacci si sciolgano del tutto

Parlare per più di un’ora di clima e sostenibilità il sabato su Raitre è un’impresa da titani del video. Luca

Leggi tutto

Il Corriere scopre a Milano la montagna che non c’è

“In due anni raddoppiati gli escursionisti”, annuncia trionfalmente il Corriere della Sera. Si riferisce a Milano dove i “club alpini” registrerebbero “un boom d’iscritti”. Ad avallare queste stupefacenti affermazioni nell’edizione di domenica 18 gennaio 2015 c’è anche una foto di gruppo scattata in piazza del Duomo con alcuni compiaciuti veterani della Sezione di Milano del Cai e con la presidentessa del Cai Lombardia che tuttavia, come si legge nella didascalia, vanta appena 2.200 iscritti…

Leggi tutto

Incolpare l’imponderabile non basta

Quanti incidenti non sono forse dovuti alle “illusioni cognitive”, ovvero agli errori di valutazione compiuti da una singola persona?

Leggi tutto