Letture / La cordata solidale di Tarcisio Bellò

Da una ventina d’anni Tarcisio Bellò, tenace vicentino di professione bibliotecario, opera non solo per realizzare il suo alpinismo ad alto livello su vari scenari, dai “vai” delle sue caserecce dolomiti alle Ande all’Himalaya. Da solo o in cordata, su roccia o ghiaccio. In realtà in questo periodo Tarcisio non ha perso occasione di battersi per portare a compimento un grande sogno: l’amicizia solidale tra italiani e pakistani coltivata in nome di Cristina Castagna che perse la vita durante una scalata ad alta quota lasciando un grande vuoto nella comunità alpinistica.

Leggi tutto