Sci, la nuova stagione / Guerra all’alcol sulle piste

In Valle d’Aosta, a Cervinia, gli impianti aprono già il 16 ottobre. In tema di sicurezza un’importante novità è alle porte ed è giusto che se ne parli. Il 1° gennaio 2022 entra in vigore il Decreto legislativo numero 40 del 28 febbraio 2021 che introduce, tra le novità in materia di sicurezza nelle discipline sportive invernali, il divieto di sciare sotto effetto di alcol o sostanze stupefacenti. 

Leggi tutto

Vandali, divieti, petizioni. Colle del Prete senza pace

Ignoti hanno rimosso in Piemonte i cartelli stradali di divieto di accesso lungo la strada da Borgata Maire al Colle del Prete, fatti sistemare dopo l’ordinanza del sindaco di Sampeyre Domenico Amorisco che vieta il transito ai mezzi fuoristrada (4×4, quad, moto) sulla strada sterrata che da Becetto conduce al Colle. Il Comune ha sporto denuncia e dato un annuncio in Facebook che ha fatto irritare i fuoristradisti…

Leggi tutto

Niente moto, quad e jeep al Colle del Prete. Ed è subito guerra

Sampeyre chiude a moto, quad e jeep la strada del colle del Prete (qui nella foto un tratto del percorso). Sembrerebbe una buona notizia l’ordinanza firmata dal sindaco Amorisco che vieta la circolazione dei veicoli motorizzati nel tratto tra Becetto e il Colle del Prete, a monte di Meyre di Ruà. Ma gli amanti dei fuoristrada si ribellano firmando una petizione.

Leggi tutto

In moto sui sentieri? Può costare caro

I carabinieri forestali di Ormea, in Piemonte, hanno sanzionato cinque motociclisti sanremesi che, con moto da enduro, hanno percorso il cosiddetto sentiero della “Cannoniera” che dal passo del Tanarello conduce al rifugio “Don Barbera”. L’area, sul confine italo francese, è caratterizzata da svariate forme di carsismo ipogeo e pregevoli emergenze naturalistiche (tra cui una quarantina di endemismi esclusivi delle Alpi occidentali). Gli enduristi sono stati multati per un importo complessivo 1.500 euro.

Leggi tutto

Quando le pale continuano a girare

Purtroppo si sta diffondendo l’idea che in questo paese apatico e feroce tutte le battaglie da anni combattute dagli ambientalisti contro l’eliski alla lunga stiano stancando…

Leggi tutto

Ghiacciatori al bando, il gipeto fa le uova

Giovedì 13 dicembre 2018 il quotidiano La Stampa annuncia che, per difendere il nido dei gipeti in Valnontey (Parco Nazionale del Gran Paradiso), è stata decisa la chiusura di diverse cascate di ghiaccio assai frequentate dagli scalatori…

Leggi tutto

Ciclisti e pedoni, dove la convivenza è difficile

La convivenza tra escursionisti a piedi e in bicicletta è precaria in varie località delle Dolomiti. Cartelli di divieto di passaggio in mountain bike sono stati messi su tre sentieri nel Comune di Fodom nel Bellunese…

Leggi tutto

Niente moto sui sentieri. Conferma dal Tribunale di Torino

Il Tribunale Civile di Torino ha confermato la legittimità della norma contenuta nella Legge Regionale n. 32/82 con cui il Piemonte ha vietato tutti i percorsi motoristici sui sentieri di montagna, tranne quelli espressamente autorizzati  dai Comuni per la pratica del trial…

Leggi tutto

Buco del Piombo, le vere ragioni della chiusura

La storia del Buco del Piombo chiuso non è proprio come è stata riferita da mountcity.it. Lo sostiene lo scrittore Emilio Magni, appassionato conoscitore di questi luoghi. Che qui spiega come sono andate le cose…

Leggi tutto

Saggia decisione: non si entra nel Buco del Piombo

Il sindaco di Erba è irremovibile. Per ragioni di sicurezza l’accesso alla meravigliosa cavità è proibito dal 2011 nonostante l’interesse manifestato da folle di escursionisti domenicali…

Leggi tutto

Sci alpinismo? Un “problema antropico”

“L’azione repressiva andrebbe accompagnata da una convinta campagna informativa/comunicativa, concertata con le società impiantistiche di Pinzolo e di Madonna di Campiglio”, precisa una delibera della Provincia di Trento a proposito della riqualificazione e potenziamento della proposta turistica nell’area di Pinzolo – Madonna di Campiglio, proposti da Funivie Pinzolo S.p.a. con conseguenti limitazioni agli scialpinisti…

Leggi tutto

Tornelli anche per scalare?

Traffico da disciplinare sui passi dolomitici, divieti all’ingresso delle biciclette in amene località del Garda e su alcuni sentieri della SAT. E ora con l’estate arriva un nuovo stop, questa volta indirizzato ai free climber…

Leggi tutto

Pattinaggio che passione. Purché a proprio rischio e pericolo

Un salvagente da lanciare se per disgrazia qualcuno dovesse sprofondare in quelle gelide acque è l’unico segnale di pericolo per chi si avventura sui laghi ghiacciati dell’Engadina…

Leggi tutto

Con il Suv sulle piste da sci. Qualcosa di strano?

E’ successo sabato 7 gennaio 2017 a Torgnon, in Valle d’Aosta. A quanto comunica il 10 gennaio la redazione di Aostasera, il conduttore del veicolo, un residente nel Milanese, è stato denunciato dai Carabinieri di Cervinia dopo aver percorso con il suo veicolo Volkswagen Sharan 4×4 le piste da sci…

Leggi tutto

Vrum, vrum… Si “valorizzano” così le vie dei pellegrini?

Che lungo i sentieri si incontrino con frequenza moto da cross, fuoristrada e quad è cosa nota e risaputa e causa di annosi dibattiti e conflitti…

Leggi tutto

Elitaxi nel Parco nazionale della Val Grande! Ecco le prove

Nel Parco nazionale della Val Grande per la prima volta negli anni Ottanta la terminologia “Wilderness” è stata adottata da organismi ufficiali statali. Ma ora c’è il dubbio che quel termine faccia da paravento a una pratica sulla cui opportunità non si può essere d’accordo: quell’uso o meglio abuso dell’elicottero in situazioni in cui se ne potrebbe e dovrebbe fare a meno…

Leggi tutto

Troppi morti, stop ai “cavalieri” in tuta alare

Sono già 310 i base jumper morti a quanto risulta dalla Fatality list che è possibile scaricare da un sito dedicato a questa attività ad alto rischio, e giustificata appare la decisione del primo cittadino di Chamonix di vietarne la pratica dopo l’ultimo incidente mortale…

Leggi tutto

Un piano per “liberare” la falesia di Scarenna

Proibita dopo la frana caduta nel 2010 con tanto di carabinieri appostati per multare i climber trasgressori, la falesia di

Leggi tutto

Gli avvoltoi prosperano al Gran Paradiso. Dove il gipeto nidifica

Torna a nidificare anche in Valle di Cogne, nel versante valdostano del Parco Nazionale Gran Paradiso, il gipeto, avvoltoio che si era estinto nel 1913 e che recentemente è tornato a popolare le valli dell’area protetta…

Leggi tutto

Voli turistici dove “non si potrebbe”. Le Iene li smascherano

Ma secondo voi quando un vistoso cartellone nell’aeroporto di Reggio Calabria vi offre voli turistici nei cieli delle Isole Eolie, si tratta di un’attività autorizzata, rispettosa delle norme e dell’ambiente? Macché, siamo in Italia…

Leggi tutto

Quando il Cai diceva “no grazie” all’uso turistico dell’elicottero. E’ trascorso un quarto di secolo e non è cambiato nulla

“Elicottero? No grazie.” A dirlo oggi siamo in tanti, ma il primo a dichiararlo, il 23 marzo 1988 a Trento,

Leggi tutto

Mezzi motorizzati e Convenzione delle Alpi

la Convenzione delle Alpi ha esaminato nel 2012 la situazione dei veicoli motorizzati nei Paesi aderenti a tale trattato sottoscritto nel 1991 dai Paesi alpini (Austria, Francia, Germania, Italia, Liechtenstein, Monaco, Slovenia e Svizzera) e dall’Unione Europea.

La Convenzione delle Alpi precisa che “le Parti contraenti si impegnano a limitare al massimo e, ove necessario, a vietare le attività sportive che comportano l’uso di motori al di fuori delle zone determinate dalle autorità competenti”.

Leggi tutto

Nuove frane, il supplizio senza fine del Cengalo

Una paretaccia quasi invisibile e anche un po’ repellente, un intrico di canali e canalini, di lastroni male accatastati. D’estate nelle Alpi Retiche la parete nord est del Cengalo, 3.369 metri, affacciata sulla val Bregaglia sul lato svizzero del colosso di granito, è pericolosa come un paio di Eiger…

Leggi tutto

Fuoristrada, un’opportunità per il turismo? Ma fateci il piacere!

E’ difficile andare a spiegare ai diecimila firmatari di una recente petizione di segno contrario che il provvedimento per permettere ai sindaci di organizzare manifestazioni motociclistiche in deroga ai divieti di circolazione fuori strada è “un’opportunità per recuperare sentieri abbandonati e favorire il turismo”…

Leggi tutto