Whymper? “Un vile, con l’aggravante della premeditazione”

Nel presentare il suo libro “Nel vento e nel ghiaccio” (Sperling&Kupfer, 2015) dedicato alla prima scalata del Cervino, Paolo Paci propose in occasione del centocinquantennale una moratoria. Per un po’ si sarebbe dovuto a suo avviso lasciare in pace il Cervino, evitare di cingerlo d’assedio da ogni lato in un continuo proliferare di cordate. Forse voleva dire che si sarebbero dovuti lasciare tranquilli anche i protagonisti dell’epopea…

Leggi tutto

Cervino 1865. Quella corda tagliata…pardon, spezzata

“Taja che ti te salvi”. Cesare Maestri benché in una situazione precaria non ascoltò, nella sua generosità, l’invito di Luciano Eccher legato alla sua corda ma incapace di muoversi più sotto nel vuoto…

Leggi tutto