Bob e pattinaggio contesi / Olimpiadi senza pace 

A seguito della rinuncia a effettuare le gare di pattinaggio veloce a Baselga di Pinè in occasione dei Giochi Olimpici invernali 2026 per collocarle con buona probabilità all’Olympic Arena di Torino (nella foto), è stato diramato il 23 gennaio un comunicato stampa da CIPRA Italia che volentieri pubblichiamo.

Leggi tutto

Arte urbana / La Milano olimpica stregata dal bob

Un murale dedicato allo sport invernale del bob è stato realizzato a Milano dall’artista urbano Kiv. Fa parte del progetto Cobra-Trasformazione Urbana. All’inaugurazione, che si è tenuta davanti al muro in via dei Gigli 15, hanno partecipato, oltre all’artista, anche Giada Andreutti e Mattia Variola, e alcuni atleti della nazionale italiana di bob…

Leggi tutto

Il bob alle Olimpiadi / Petizione contro la pista

E’ stata lanciata una petizione contro la nuova pista da bob di Cortina, contro la cementificazione e lo spreco di denaro pubblico; in difesa delle Dolomiti e per un’Olimpiade invernale 2026 che sia realmente sostenibile. L’indirizzo della petizione è  https://chng.it/2dtD4hsrMZ MountCity invita a firmarla aggiungendo un commento, a divulgarla e condividerla, in modo da raccogliere quante più adesioni possibili.

Leggi tutto

Olimpici sondaggi / Pista da bob, il 62,3% la boccia

Secondo il referendum lanciato dal Comitato Civico Cortina il 62,3% dei votanti non condivide “la decisione della Regione Veneto di spendere 85 milioni di euro per la ricostruzione della pista da bob” in vista delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026, mentre il 37,7% la condivide. Tra le motivazioni c’è l’elevato costo di gestione

Leggi tutto

Cortina 2026. Il bob? Uno spreco, eliminiamolo

“Perché diciamo no a una nuova pista da bob” è il titolo di una lettera che il 24 marzo alcune associazioni e comitati del Cadore hanno inviato a Presidente Mario Draghi e al ministro della Transizione ecologica. La pista riguarda le Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e l’invito è particolarmente rivolto agli amministratori del Veneto, Lombardia, Trentino e Alto Adige perché riflettano e provvedano da subito a risparmiare ambiente, paesaggio e soldi pubblici. Utilizzando le piste di Cesana o meglio ancora di Innsbruck saremmo ancora in tempo per risparmiare 80 milioni di euro per la costruzione della nuova pista a Cortina prevedendo un debito di quasi 500.000 euro l’anno per la successiva gestione dell’impianto.

Leggi tutto