“Mountain Panorama” 2022 / Aree montane e ruolo dei musei

Giovedì 9 dicembre 2021 alle ore 18, nella prestigiosa sede dell’Istituto Polacco di Roma, in via Vittoria Colonna 1, viene presentato il progetto “Mountain Panorama”, conferenza internazione prevista dal 10 al 12 giugno 2022 a Zakopane in Polonia. L’incontro, organizzato dal Museo dei Tatra, è occasione di confronto e di valutazione del patrimonio culturale delle aree montane, indagando le modalità della loro conservazione e tutela, le azioni da condurre e il ruolo dei musei di montagna.

Leggi tutto

Atlante inutile del mondo (2) / Geografia e tendenze antiscientifiche secondo Marcarini

Cento luoghi che “non” hanno fatto la storia sono descritti nell’”Atlante inutile del mondo” di Albano Marcarini appena pubblicato dalla Hoepli di cui ha riferito il 4 dicembre 2021 MountCity. Su questo repertorio di anomalie geopolitiche che raramente hanno lasciato un segno nella geografia sono state poste una serie di domande all’autore, che ha gentilmente accettato di chiarire alcuni punti di quest’opera insolita e appassionante, assolutamente da non perdere specie in questi tempi di strenne natalizie.

Leggi tutto

Il castello di Aymavilles in anteprima

Per Natale la Valle d’Aosta ha in serbo un regalo speciale: una visita al castello di Aymavilles sarà infatti possibile dal 22 dicembre al 9 gennaio, in attesa della definitiva riapertura da aprile 2022. Per le feste la fortezza viene animata da allestimenti e giochi di luce. Il caratteristico edificio di origine trecentesca che domina la collina morenica nei pressi di Aosta all’imbocco della valle di Cogne offre in questo modo l’opportunità di conoscere e apprezzare i suoi tesori valorizzati da un’importante intervento di restauro. 

Leggi tutto

Cosmea, bella e resiliente. Impariamo da questa pianta!

“Questo fiore che ho coltivato a Verampio”, spiega l’esperta Vittorina Prina, “ha superato l’alluvione e i temporali di luglio, il solleone di agosto e i primi geli”. Vittorina, donna di grande sensibilità, augura agli amici di poter essere “resilienti” come l’ammirevole cosmea, “superando difficoltà e insidie”. La pianta si presenta come un cespuglio a volte anche ingombrante. Ha un’altezza tra 60 e 120 cm, gli steli sono ricoperti da piccole foglie di colore verde chiaro o scuro a seconda della specie. I fiori hanno centro giallo, sono bianchi, gialli, rosa o rossi, molto simili a grosse margherite. Semplice da coltivare, ha una fioritura prolungata che dura dalla primavera fino all’estate e oltre.

Leggi tutto

Letture / Makalu, una lieta conquista

La prima ascensione al Makalu (8463 m) compiuta dai francesi fu un esempio di organizzazione ed efficienza. Ora l’impresa viene per la prima volta raccontata in italiano nel libro fresco di stampa “Makalu” (224 pagine, 15 euro) di Jean Franco a cura di Paolo Ascenzi per la collana “Le Parusciole” di MonteRosa Edizioni. La spedizione vide la partecipazione di alpinisti fortissimi tra cui Lionel Terray, Guido Magnone e Jean Couzy e beneficiò di condizioni meteo assai favorevoli. Questo giustificò senza dubbio anche il tono spesso scanzonato del racconto.

Leggi tutto

Temporali formativi ed escursioni esperenziali

Non è un dramma se sul più bello si mette a piovere e la terra sprigiona i suoi aromi. Al contrario… Di questo parere è anche Michele Comi, provetta guida alpina malenca e “facilitatore d’esperienze in montagna”, che in Facebook raccomanda in caso di pioggia “di essere bene equipaggiati, in grado di riconoscere le reali situazioni di pericolo: perché alla fine è acqua che cade dal cielo, mica acido solforico, che diamine!”. 

Leggi tutto

Rivoluzione generazionale in quota

Bambini prodigio nell’alpinismo? Il caso di un undicenne che ha scalato il Cervino e subito dopo il Monviso e ora si prepara a regolare i conti con le Lavaredo continua a far discutere. I contrari ritengono che il periodo che va fino agli 11-12 anni vada destinato a creare le condizioni perché il bambino scopra tutto di se stesso, e solo dopo si comincerà a specializzarlo, quando avrà sviluppato tutte le proprie qualità.

Leggi tutto

Letture / Vita e morte di Guido Rossa

Su Guido Rossa, l’eroico operaio ucciso nel ’79 dai brigatisti rossi, si è scritto già molto, ma mai abbastanza. La sua vita è stata raccontata dalla figlia Sabina con Giovanni Fasanella (2006), da Paolo Andruccioli (2009) e da Giovanni Bianconi (2011). Ma si deve a Sergio Luzzatto, professore di storia moderna europea alla University of Connecticut, il riuscito ritratto nel libro dell’Einaudi “Giù in mezzo agli uomini. Vita e morte di Guido Rossa” che tiene conto della sua attività alpinistica.

Leggi tutto

Messner e figlio, alpinismo “senza trucchetti”

Cinquant’anni dopo la tragedia sul Nanga Parbat, nella quale perse la vita Günther Messner, il fratello Reinhold torna con il figlio Simon ai piedi dell’Ottomila per ricordare i tragici fatti. Il viaggio diventa anche occasione per analizzare il rapporto padre-figlio. Simon racconta questa esperienza nel film “Traditional alpinism”.

Leggi tutto

La capretta gettata viva in un cassonetto

Gettata viva in un cassonetto dell’immondizia perché malata dopo averle strappato dall’orecchio il chip identificativo. Suscita orrore e pietà la vicenda della capra di Bordighera il cui proprietario se ne è liberato come un rifiuto, poi pietosamente soppressa dal servizio veterinario in considerazione delle sue condizioni critiche. Lo si apprende da LaZampa.it. La scoperta è stata fatta da alcuni passanti richiamati dai lamenti dell’animale.

Leggi tutto

La benedizione del “signore dell’autunno”

Il larice è il “signore dell’autunno” sui monti dell’Ossola e il suo tempo è arrivato. Tra la fine di ottobre e i primi di novembre, gli aghi dell’albero diventano prima rossi e poi gialli finché cadono dispersi dal vento. “Ho amici”, racconta Paolo Crosa Lenz, “che portavano ogni anno i figli piccoli a ricevere la ‘benedizione del larice’: salivano a Devero o Veglia, sedevano i bambini sotto un giovane larice e ne scuotevano il tronco flessibile; i piccoli ridevano felici sotto quella pioggia di aghi gialli e morbidi”. 

Leggi tutto

Fiammetta entra nel mondo delle favole

Esce nelle librerie un libro dedicato a Fiammetta,la pastorella che fa didattica a distanza tra le capre. Una favola ovviamente. S’intitola “Fiammetta e lo stambecco bianco” (Extempora, 40 pagine). Ne è autore Massimo Granchi, illustratore Davide Maria Lucchesi. Età di lettura: da 9 anni.

Leggi tutto

L’arte di sopravvivere nelle tempeste del futuro

Autore di “Resisto dunque sono”, “Perseverare è umano”, e altri longseller in cui esplora da psicologo tutto quanto riguarda motivazione e gestione dello stress incontrando atleti che si preparano a sfide straordinarie, Pietro Trabucchi focalizza nel suo nuovo libro (“Nelle tempeste del futuro”, Corbaccio, 143 pagine, 16,60 euro) alcune capacità mentali che saranno fondamentali per il futuro

Leggi tutto

Letture / Alla scoperta della “Sacred Mountain”

Diario di una spedizione del 1935 alla montagna sacra del Kailash o Kailasa nel Tibet occidentale, torna nelle librerie “Santi e briganti nel Tibet ignoto” di Giuseppe Tucci (Hoepli, 205 pagine ristampate anastaticamente, 29,90 euro).

Leggi tutto

Quei temerari sul Colle della Maddalena

Il Colle della Maddalena (1996 m) nelle Alpi Occidentali, tra Italia e Francia, valico che separa le Alpi Marittime dalle Alpi Cozie unendo la valle Stura di Demonte con la val d’Ubaye e segnando il confine tra i due stati, fu terreno di gara di uomini coraggiosi. “Quei temerari delle strade bianche. Nuvolari, Varzi, Campari e altri eroi alla Cuneo – Colle della Maddalena” s’intitola la mostra allestita al Museo dell’Automobile di Torino fino al 9 gennaio. 

Leggi tutto

Elogio della capra, la mucca dei poveri

“Nella piazza centrale di Druogno in Val Vigezzo lo splendido monumento alla pastora (un donna piegata sotto il peso di una gerla che accarezza una capra) dice tutto sull’antropologia sociale delle donne di montagna. “La capra”, racconta in “Lepontica” Paolo Crosa Lenz, “era la mucca dei poveri, la falce che va a mietere da sola; le donne erano l’anello forte del mondo contadino, le donne non camminavano ritte ma piegate sotto il peso di una gerla”.

Leggi tutto

150 scalate per i 150 anni degli Alpini

Il Regio Decreto che sancì la nascita delle Compagnie alpine fu firmato il 15 ottobre 1872 da Vittorio Emanuele II a Napoli e ora gli Alpini si apprestano a celebrarne il 150° anniversario. Attraverso vari appuntamenti, verranno esaltate le caratteristiche che fanno degli Alpini una specialità dell’Esercito con pochi eguali per preparazione fisica e mentale…

Leggi tutto

Campanacci in mostra. Storia, tradizioni, modelli

In collaborazione con l’Associazione Pastoralismo Alpino e le Edizioni Festival pastoralismo, le Aree Protette dell’Ossola hanno patrocinato la pubblicazione dell’opera “vol. I: Le origini e l’arco alpino”, a  cura di Giovanni Mocchi e la mostra “I campanacci d’Italia. Storia, tradizioni, modelli e protagonisti”, ricca di numerosi pezzi originali di campanacci, anche d’epoca, delle diverse regioni dell’arco alpino.

Leggi tutto

Le prime sciate non si scordano mai (quasi mai…)

Dai sei anni agli ottant’anni, sorridenti nel freddo pungente, molti partiti da casa nel buio della notte a centinaia di chilometri di distanza, tutti con un’unica meta: arrivare al cospetto di sua maestà il Cervino. Per fare la prima sciata della stagione invernale, la prima dove skipas fa rima con Green Pass. La prima di un anno zero dove tutto ricomincia…

Leggi tutto

Comunicare la montagna / Valentini, un trascinatore

Per tanti anni redattore nel quotidiano comasco “La Provincia”, quasi sempre seduto al desk della redazione sportiva a “far la cucina”, come si dice in gergo giornalistico, passando e impaginando gli articoli dei corrispondenti. Però non appena poteva alzarsi dalla sedia Gabriele Valentini, uomo dal fisico di atleta, partiva per ubbidire alle sue grandi passioni. A chiamarlo erano il ciclismo e soprattutto la montagna…

Leggi tutto

Montagna on line / Cinque incontri con le Guide alpine

Le attività delle Guide alpine e l’accompagnamento di media montagna: sono questi gli argomenti di cinque incontri online aperti a tutti organizzati dalle Guide alpine della Lombardia. Ne dà l’annuncio il comunicato stampa n. 7 del 19/10/2021 qui pubblicato nella sua integrità.

Leggi tutto

Montagnaterapia, il ruolo delle Scuole del Cai

Una riflessione sulla montagnaterapia allo scopo di fare chiarezza su alcuni punti è stata presentata dall’Istruttore di alpinismo del CAI Beppe Guzzeloni al convegno dei direttori delle Scuole di alpinismo lombardo che si è tenuto a Nembro il 16 ottobre2021. Pubblichiamo il testo integrale per gentile concessione dell’autore.

Leggi tutto

Quegli “urrà” al sindaco che ha tolto il divieto ai fuoristrada

Il nuovo sindaco di Sampeyre (Cuneo) Roberto Dadone appena eletto con una lista civica ha subito provveduto a rimuovere il divieto ai mezzi fuoristrada sulla strada del Colle del Prete.

Leggi tutto

Grandi alpinisti italiani / I 120 anni di Emilio Comici

Martedì 19 ottobre, alle ore 19, presso la sede della Società Alpina delle Giulie – Sezione di Trieste del Club Alpino Italiano (via Donota 2, Trieste) in occasione dei 120 anni dalla nascita di Emilio Comici, la SAG con la Scuola Nazionale di Alpinismo E. Comici e il G.A.R.S. ricordano il grande alpinista triestino con un incontro che è anche occasione per presentare il secondo volume della collana “Grandi alpinisti italiani” di Meridiani Montagne a Comici interamente dedicato.

Leggi tutto

Personalità / Lor Sabourin nei canyon della vita

Lor Sabourin, climber, guida e coach americano, si identifica come transgender e utilizza i pronomi “they”/ “them” per autodefinirsi. La sua storia è raccontata da Patagonia in “They/Them”, un documentario di 70 minuti presentato in anteprima europea a Milano con un evento dedicato allo sport, all’inclusione e alla diversità.

Leggi tutto