Letture / Camminare, una cura infallibile

Nel libro “La vita a piedi”, distribuito in edicola dal quotidiano La Repubblica (218 pagine, 11,90 euro più il prezzo del quotidiano), David Le Breton svela il piacere e il significato del camminare, esaltandone le virtù terapeutiche per contrastare la fatica di vivere in un mondo sempre più tecnologico.

Leggi tutto

Cantiere d’Ampezzo, la colata del cemento

Nel masterplan delle opere per Cortina 2026 approvato dal Veneto leghista sono previsti, a quanto si legge sul “Fatto Quotidiano”, 50 progetti tra bacini artificiali, parcheggi e gallerie: tra questi 5 (tangenziale, villaggio atleti & C) in aree a rischio idrogeologico. E in pieno patrimonio Unesco… 

Leggi tutto

Sei proposte per salvare le Cime Bianche

Non c’è dubbio che la val d’Ayas abbia un turismo estivo che vale quasi quanto la stagione invernale. I ghiacciai alla testata della valle visti da Champoluc non sembrano del resto in sofferenza e l’Evancon continua a scorrere impetuoso verso le pianure assetate. Perché allora non guardare a un futuro desiderabile e rispettoso delle meravigliose risorse naturali di questa valle?

Leggi tutto

Prodotti di montagna, cosa c’è dietro

“Fontina. Non è della Valle d’Aosta, è la Valle d’Aosta” si legge nella pubblicità del formaggio. Ma chi produce realmente questo prodotto così “identitario” della Vallée?  Se si tiene conto di chi realmente sono le mani che producono la fontina si scopre che circa l’ottanta per cento dei lavoratori negli alpeggi è straniero. Sono per lo più marocchini e rumeni. E’ grazie a loro se la Valle d’Aosta ha ancora la fontina.

Leggi tutto

CamminAutismo / Tutti insieme verso Santiago

Lunedì 5 settembre segna l’inizio della grande avventura dei ragazzi dell’associazione Mulino Sambuy lungo le sei tappe finali del celebre Cammino di Santiago. Ferrino li accompagna fornendo al gruppo i propri zaini da trekking.

Leggi tutto

Solidarietà / Targa d’argento a Ornella e Marco  

Fissata per sabato 17 settembre 2022 la cerimonia di consegna del prestigioso riconoscimento per la solidarietà alpina giunto alla 51ma edizione. I due premiati, entrambi torinesi, sono uniti da un progetto di montagnaterapia.

Leggi tutto

Le croci che uccidono la notte

“Negli ultimi anni,” osserva Crosa Lenz nel suo mensile “Lepontica”, ”è emerso il fenomeno di illuminare, grazie a pannelli fotovoltaici, le croci sulle vette. Croci illuminate che uccidono la notte. Penso non serva al bene della montagna ma solo alla vanità di chi le realizza”. 

Leggi tutto

Poesie / La leggenda di “Poca Roba” 

Remigio Biancossi (1917 – 2003), il “vecchio prete di montagna” di Valle Antrona e Bognanco scrisse una trentina di libri di poesie e prose nei  quali racconta le bellezze della natura alpina e un mondo rurale capace di ridere di se stesso. Paolo Crosa Lenz offre questa poesia di Biancossi nel suo quaderno ossolano denominato “Lepontica”.

Leggi tutto

Pioggia d’agosto, una manna dal cielo

La vendemmia è stata salvata dalla pioggia di agosto, una vera manna dal cielo, e la produzione si preannuncia buona per quantità e qualità secondo il produttore Lamberto Frescobaldi, presidente dell’Unione italiana vini.

Leggi tutto

Targa “erratica” per Castiglioni ai piedi del Crozzon

Storico compagno di cordata di Bruno Detassis, l’eroico Ettore Castiglioni è citato come Giusto tra le Nazioni (per avere portato in salvo oltre il confine  italo-svizzero numerosi perseguitati per motivi politici e razziali) nella targa “erratica” consegnata al rifugio Brentei. Qui la cerimonia della consegna ai piedi del Crozzon nel racconto di Laura Posani, vice presidente della Società Escursionisti Milanesi di cui Castiglioni fece parte.

Leggi tutto

Chantar e dançar “en convivéncia”

Domenica 11 settembre, alle ore 9,15, con partenza ad Ostana, in Borgata Miribrart (Sant’Antonio) con appuntamento a Lou Pourtoun, partenza per una passeggiata musicale che sii dipana per gli antichi sentieri e le caratteristiche architetture del borgo. Imperdibile!

Leggi tutto

Appennino / Quelle belve della Brigata Nera

“Una memoria che deve segnare profondamente la nostra anima” ha scandito don Enzo Manici, da 54 anni parroco della Val Boreca, in quell’area dove si toccano le province di Piacenza, Alessandria, Genova e Pavia. La memoria è quella Resistenza che l’ultimo sabato di agosto qui si celebra a Cerreto di Zerba, in un piccolo spiazzo a fianco della stretta strada che si inerpica sulle prime alture dell’Appennino…

Leggi tutto

Venti libri di vetta da sistemare

Su 20 cime delle Pale di San Martino e Lagorai tornano i Libri di Vetta. Un’iniziativa della sezione SAT di Primiero, ApT San Martino di Castrozza, Primiero e Vanoi, Guide Alpine Aquile di San Martino di Castrozza e Primiero.

Leggi tutto

Documenti / Foreste e cambiamenti climatici

Un documento, ora ufficiale, di MW Italia mette in luce le clamorose carenze nella gestione delle foreste. Per cortese interessamento di Luigi Casanova, ne pubblichiamo un’ampia sintesi non senza segnalare alcuni aspetti importanti del documento.

Leggi tutto

Panchine giganti, appello contro la diffusione

A un appello/manifesto contro la diffusione delle panchine giganti aderisce MountCity ripromettendosi di approfondire tutti gli aspetti della questione, ospitando le varie voci e cercando di collaborare per una gestione non talebana ma costruttiva del fenomeno. “Credo che la contemplazione del paesaggio debba essere un gesto libero e non eterodiretto, e che di orpelli ne abbiamo già abbastanza”, è l’opinione di Flavia Cellerino, responsabile di progetti culturali. Opinione che condividiamo con convinzione.

Leggi tutto

“Scarponismo” in camicia nera

Lo sport di montagna, vero e proprio dovere coordinato dal partito, durante il fascismo non fu solo occasione di propaganda “della bonifica fisica e morale cui un buon camicia nera doveva attenersi” (lo stesso Mussolini non esitò a mostrarsi, a petto scoperto, mentre pratica lo sci sul Terminillo) ma anche vero esercizio paramilitare in linea con la componente guerresca sempre presente nell’ideologia del regime.

Leggi tutto

Tutela del paesaggio “da bilanciare”

Sul Sole 24 ore un servizio è stato dedicato in questi giorni alla sentenza del TAR riguardo le norme sul territorio dell’alto Cadore in vista del collegamento sciistico con la Val Pusteria. Titolo: “La tutela del paesaggio va bilanciata con lo sviluppo”. Nella foto i suggestivi fienili di Domegge (ph. Serafin/MountCity)

Leggi tutto

Piero Angela ci lascia, la montagna perde un amico 

A 93 anni è morto il giornalista Piero Angela, patriarca della divulgazione italiana, alpinista appassionato. Nato a Torino, aveva iniziato la sua carriera giornalistica in Rai come cronista radiofonico, divenendo poi inviato e conduttore del tg. La sua grande popolarità è legata a programmi di divulgazione scientifica, da Quark a Superquark con la collaborazione del geniale Bruno Bozzetto, un re dei cartoon.

Leggi tutto

Incendi boschivi, raccomandazioni e divieti

“Attivo lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi  in Piemonte”  annuncia in un comunicato del 12 agosto 2022 l’Ente di gestione delle Aree Protette dell’Ossola. In considerazione della drammatica situazione da cui il documento prende spunto, lo pubblichiamo nella sua integrità con l’invito a consultare la pagina dedicata della Regione Piemonte.

Leggi tutto

Cari escursionisti, non fidatevi di internet! 

Come previsto, le montagne dell’Alto Adige sono state prese d’assalto da migliaia di alpinisti, escursionisti e turisti. Ed è soprattutto a queste due ultime categorie che appartiene la maggioranza di chi si approccia alla montagna senza la necessaria preparazione, senza un’attrezzatura idonea e, ancora peggio, senza un’attenta programmazione. Il presidente del Soccorso Alpino Alto Adige, Giorgio Gajer, rinnova gli inviti alla prudenza e ad un approccio rispettoso alla montagna. 

Leggi tutto

Ridateci la montagna “scomoda” 

Fonti autorevoli auspicano in questi giorni il ritorno a una “montagna scomoda” che consentirebbe di evitare “modelli scriteriati”. Sentire parlare di “montagna scomoda” per dirla tutta riporta assai indietro nel tempo. Quando per l’esattezza nel 1931 nella Rivista Mensile veniva manifestato “il fermo intendimento di dare al Cai una linea di sempre maggiore austerità e ravvivarne lo spirito con la partecipazione fervida e appassionata di quanti intendono l’alpinismo non solo come esercizio fisico, ma come potente mezzo per l’elevazione culturale e spirituale della razza”.

Leggi tutto

Su e giù con le joelettes

L’idea che persone non deambulanti possano frequentare la montagna grazie ad appositi ausili ed al supporto di amici si sta facendo strada lentamente ma costantemente. Ecco due tra le tante iniziative di quest’estate.

Leggi tutto

Comelico / Stop ai vincoli, le piste si fanno

Una sentenza del Tar annulla i vincoli paesaggistici posti dal Mibac al progetto di collegamento sciistico tra Comelico e Val Pusteria. Vincoli ai quali si erano opposti i sindaci di Auronzo e del Comelico. “I vincoli”, si legge nella sentenza, “non servono a contrastare lo spopolamento. Anzi, rischiano di aggravarlo”. Le associazioni ambientaliste Italia Nostra, Mountain Wilderness Italia e Lipu si dicono stupite e amareggiate dalla sentenza.

Leggi tutto

La montagna depredata in val Formazza

Bersagliate dalle emergenze climatiche, è incredibile (o forse no) come queste povere montagne vengano deturpate irreparabilmente in un’area alpina protetta e in area di ghiacciaio. Un caso isolato?

Leggi tutto