Stati Generali in Francia / La montagna che sarà

Attraverso forme diverse e innovative, con sessioni plenarie, laboratori tematici, iniziative di villaggio e soprattutto laboratori regionali in tutti i massicci, si sono riuniti per la prima volta in Francia attori istituzionali, associativi e socio-professionali provenienti dalla montagna. Tutto ciò all’insegna il 23 e 24 settembre di un’operazione un po’ ancien régime, gli Stati generali della transizione del turismo in montagna. Ha offerto il patrocinio la Presidenza francese della Strategia dell’Unione europea della Regione Alpina (Suera). 

Leggi tutto

Aree sciistiche / Green pass e mascherina obbligatori

Sugli sci con il Green pass, mascherina obbligatoria sugli impianti di risalita e capienza ridotta all’80 per cento in funivia. Lo impone il “protocollo riapertura delle aree sciistiche e per l’utilizzo degli impianti di risalita”. Tra le misure in evidenza il favorire il più possibile la vendita online e capienza delle seggiovie al 100%, ma limitata all’80% se utilizzate con chiusura delle cupole paravento.

Leggi tutto

“Happy Truck Raduno”, scelta opinabile

Era il caso dal 17 al 19 settembre 2021 in val di Cembra, a due passi dal lago Santo, di tenere l’ “Happy Truck Raduno”? Lo ha chiesto in un’interrogazione la consigliera provinciale trentina dei Verdi Lucia Coppola esprimendo tutto il suo dissenso. Il programma prevedeva il parcheggio dei camion, festa con cucina sempre aperta, musica live e la premiazione dei tre camion più belli. Domenica 19 settembre musica, fiumi di birra e cucina sempre aperta. Nulla da ridire sulla manifestazione in sé se non sul luogo dove si è svolta. 

Leggi tutto

L’antica strada devastata dalle moto

Marco Zorzi sul quotidiano “Alto Vicentino” si fa portavoce il 16 settembre 2021 delle proteste per i danni provocati dalle scorribande in motocicletta sull’Antica Strada del Costo ripristinata con grande passione dai volontari. Sull’argomento intervengono Omero Capraro, referente del progetto di recupero, e l’alpinista vicentino Tarcisio Bellò del Gruppo Montagne e Solidarietà, promotore di un grande progetto umanitario in Pakistan. “Se qualche endurista”, è l’appello di Bellò, “non intendesse ragionare, vigilate e aiutateci a proteggere un patrimonio storico vicentino e di tutti”.

Leggi tutto

Le mucche che portano a valle il profumo del Monte Rosa

Dopo un soggiorno di poco meno di due mesi le mucche che pascolavano ai 2000 metri dell’alpe Pedriola hanno preso la via del ritorno verso valle. Le attendeva un sentiero impegnativo con l’attraversamento del ghiacciaio del Belvedere con la sua ampia morena. Lassù i fratelli Luca e Damiano Marta hanno sapientemente dato vita al “Pariola” il formaggio che racchiude gli aromi e il profumo del Monte Rosa.

Leggi tutto

“A Ruota Libera”, un entusiasmante raduno

Si è tenuto con grandissimo successo l’11 e il 12 settembre il 1° Raduno Nazionale dell’Escursionismo Adattato per disabili, organizzato dalla sezione di Parma del CAI. Le attrezzature “a ruota libera” hanno consentito a non deambulanti e non vedenti, grazie all’aiuto degli accompagnatori e “mute” CAI, di salire sul sentiero anche nei tratti ripidi. Altre persone non vedenti o con ridotte capacità di deambulazione hanno seguito un percorso più facile e breve.

Leggi tutto

Teleschermi / La verità di Bonatti

Diretto dal figlio di Rossana Podestà Stefano Vicario, “Sul tetto del mondo” andato in onda domenica 12 settembre su Rai 1, alla vigilia del decennale della scomparsa di Walter Bonatti, ha voluto non solo celebrare la vita di un grande uomo ma, soprattutto, l’amore che per trent’anni lo legò all’attrice che conquistò Hollywood grazie a film come “Elena di Troia”. Emilio Magni, giornalista esperto di alpinismo che fu legato a Bonatti da sincera amicizia, ha seguito il film per MountCity e qui ne riferisce con alcune legittime riserve. 

Leggi tutto

Orizzonti diversi / Valli di Lanzo in movimento

“Storie di migranti degli ultimi due secoli” è il tema del Convegno a cura di Giancarlo Chiarle e Pier Paolo Viazzo in programma sabato 18 settembre 2021, ore 9.30 – 18.00 ad Ala di Stura, Grand Hotel Ala di Stura, via Pian del Tetto 2. L’organizzazione è della Società Storica delle Valli di Lanzo che da settantacinque anni promuove ricerche, eventi, mostre e pubblicazioni, un contributo unico per la valorizzazione del territorio.

Leggi tutto

Angeli delle vette / Calumer, custode della Grignetta

Giuseppe Orlandi noto come Calumer è uno dei 250 tecnici soccorritori specializzati della Delegazione Lariana. Moschettieri di scorza dura, sempre alle prese con barelle portantine, ganci baricentrici di elicotteri, complicate manovre in parete anche in piena notte e sotto l’imperversare di burrasche che non si fanno certo riguardo di complicare situazioni già di per se delicate per non dire estreme. Un film sulla sua figura è stato realizzato da Vibram.

Leggi tutto

“La città che sale”, convegno per il rilancio delle Terre Alte

L’approfondimento e la discussione del complesso tema del costruire in montagna oggi è al centro di “La città che sale: il monte che resiste? Vivere la montagna, vivere in montagna: strategie di rilancio per le terre alte”, la due giorni di convegno organizzata il 24 e 25 settembre al Rifugio Carlo Porta di Pian dei Resinelli (Lecco) da Consulta AL con la curatela scientifica dell’associazione Cantieri d’Alta Quota.

Leggi tutto

Vita da stambecco / Qualcuno vuole riaprire la caccia

Decenni di monitoraggi in Veglia e Devero hanno fornito dati che indicano una sostanziale stabilità della popolazione di camoscio ed una crescita strabiliante di quella di stambecco (in quarant’anni da pochi individui ai 250 capi di oggi). All’alpe Devero la situazione si è stabilizzata da alcuni anni e dal 2017 si assiste a un lieve calo, ma sembra che oramai si sia stabilizzata la crescita in tutto il parco. La condizione di tutela assoluta ha permesso un sicuro e stabile ripopolamento dello stambecco sulle Alpi. Tanto che i cacciatori, in un recente convegno a Macugnaga, ne chiedono la riapertura della caccia. Mah!

Leggi tutto

Vie storiche / Un rifugio prealpino ante litteram

Nell’Alto Medioevo strutture religiose chiamate Xenodochia e Hospitia sorsero lungo le principali direttrici affiancandosi alle locande soprattutto in prossimità degli attraversamenti alpini o in prossimità di importanti centri religiosi. L’Ospizio del passo del Gran San Bernardo resta come esempio. Ora questa funzione di accoglienza in alta quota è svolta dai rifugi in cui l’ospitalità talvolta ricorda ancora quella delle antiche istituzioni medioevali…

Leggi tutto

“Fotografare il Parco” / Al via la quindicesima edizione

Raggiunge il traguardo della quindicesima edizione “Fotografare il Parco”, concorso internazionale organizzato dai Parchi Nazionali di Stelvio, Gran Paradiso, d’Abruzzo, Lazio e Molise e il francese de la Vanoise, con il patrocinio di Alparc (Rete delle Aree Protette Alpine) e di Federparchi. Il concorso è aperto a tutti. Ecco come iscriversi.

Leggi tutto

Montagne d’Oc / Torna “Chantar e Dançar a Ostana”

Momenti d’incontro basati sulla convivéncia e la jòi sono sicuramente quelli offerti domenica 12 settembre a Ostana (Cuneo) in occasione di “Chantar e Dançar a Ostana 2021” nella rinnovata tredicesima edizione. Il ritrovo dei partecipanti è previsto alle ore 11 davanti al Comune per poi raggiungere la località Sère situata a circa 45 minuti di cammino dalla Villo di Ostana percorrendo un facile sentiero.

Leggi tutto

Ecatombe in Val d’Ayas / La mandria precipita nel dirupo

Qualcosa deve aver spaventato i bovini per farli scappare dal pascolo a 2.600 metri dove si trovavano, correre per quasi cinque chilometri tra prati, piste da sci e boschi e finire uno dietro l’altro in un precipizio sopra la località Frachey in val d’Ayas (Aosta). Un’intera mandria, 52 capi in tutto, precipitata in un dirupo senza un motivo apparente. Solo 12 gli animali sopravvissuti.

Leggi tutto

Il soccorso che unisce e fa sistema

Oltre 10mila interventi di soccorso nel 2020. Nell’anno in cui tutte le attività outdoor, a causa dell’emergenza Coronavirus, hanno visto un forte calo degli utenti. Basterebbe questo dato per dare la “fotografia” di quanto il Soccorso Alpino e Speleologico si stia evolvendo e di come rappresenti sempre più un riferimento nel mondo dell’emergenza sanitaria in ambiente impervio.

Leggi tutto

Strategie forestali / L’Uncem e i boschi da salvare

+ 256%. Tanto sono aumentati i roghi rispetto a un anno fa. Regione più colpita è stata la Calabria. 1 miliardo di euro il costo complessivo degli incendi, tra spegnimento, bonifica, ricostruzione. 400 gli incendi di grande dimensione, che hanno colpito cioè aree di oltre 30 ettari). 5400 gli ettari bruciati in una settimana nel solo Aspromonte, zona simbolo degli incendi dell’estate 2021. 

Leggi tutto