Un “Bivuac” per proteggere le Dolomiti 

Si è conclusa in Marmolada la prima edizione del “Bivouac For Nature”. L’iniziativa è nata sulla scia di tre azioni compiute alle Cinque Torri, in Marmolada e sul Sief-Col di Lana allo scopo di esprimere un parere contrario al proliferare di nuovi impianti e infrastrutture sciistiche nelle Dolomiti.

Leggi tutto

Treni storici / 115 anni… e ancora in linea!

Lo storico trenino del Renon festeggia un importante traguardo. Diverse iniziative vengono annunciate per celebrare il 115°anniversario: dalle golose “corse gastronomiche” serali  alle corse speciali con le vecchie carrozze del 1900,  agli spettacoli di danza, musica e teatro.

Leggi tutto

Blogger Contest nell’enigmatica Valle del Mis 

In occasione della premiazione del Blogger Contest, quest’anno altitudini.it fa tappa l’11 e 12 giugno nelle Dolomiti Bellunesi. Un incontro aperto a tutti per conoscere gli autori che scrivono sulla rivista e ascoltare le loro storie.

Leggi tutto

Marmolada, ora basta tira e molla!

La parola dialogo in questi giorni è sulla bocca di tutti. E non solo di quelli che auspicano la pace tra Russia e Ucraina. In Trentino si parla di un “possibile accordo sulla demarcazione tra Canazei e Rocca Pietore”, come riferisce burocraticamente la stampa locale Il caso riguarda il ghiacciaio della Marmolada. Da tempo si dialoga perché vada interamente al Trentino, lasciando al Veneto due piccole enclave nel Bellunese, a Rocca Pietore e Serauta. 

Leggi tutto

Dolomiti come Venezia / Obbligo prenotazione, numero chiuso

Sulle Dolomiti come a Venezia. Con la prenotazione, almeno per i siti e i sentieri più frequentati. Dalle Tre Cime al Piz Boè, passando per il lago Sorapis, ma senza dimenticare i passi, dal Giau al Falzarego. Mara Nemela, direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, non ha dubbi che bisogna ripetere sul territorio l’esperienza in corso da qualche anno nella valle di Braies, dove la prenotazione è obbligatoria per salire al lago e, di conseguenza, anche per pranzare. 

Leggi tutto

Suoni e silenzi negli ultimi spazi selvaggi

I “Suoni delle Dolomiti” coinvolgono sei Apt: val di Fassa, val di Fiemme, San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, val di Non, Madonna di Campiglio, Dolomiti-Paganella.  La musica live in quota continua tuttavia a sollevare non poche perplessità come dimostra il progetto “Entra nelle Dolomiti del Silenzio”.

Leggi tutto

Dolomiti / Il Parco del Cadore e le Olimpiadi

Come conciliare le Olimpiadi invernali e l’annunciata istituzione del Parco del Cadore? Sull’argomento molti aspetti sono ancora da chiarire e abbiamo cercato di farlo interpellando il gentile Luigi Casanova.

Leggi tutto

Dolomiti / Conclusa la sfida dei blogger

La premiazione della decima edizione del Blogger Contest avverrà in occasione della Réunion di altitudini, incontro aperto a chi ama le belle storie e i luoghi fuori traccia. Si svolgerà a inizio giugno nelle Dolomiti Bellunesi. Come è stato riferito in MountCity che dell’iniziativa ha il privilegio di essere media partner sono Alessandra Cella, Giacomo Revelli e Irene Borgna i vincitori della sezione “racconti brevi”; Silvia Benetollo, Raffaele Negri e Sara Filippi Plotegher hanno vinto nella sezione “web comics”; Vincenzo Picone, Aronne Pel e Francesca Camilla D’Amico si sono imposti nella sezione “audio storie”.

Leggi tutto

Prima pietra per il Parco del Cadore

Alcuni terreni sono stati donati da due cittadini. Un primo passo per il nascituro Parco del Cadore al quale è dedicato il convegno in programma il 26 marzo a Pieve. “Questa donazione”, spiegano gli organizzatori, “ ha un grande significato simbolico e non resterà un atto isolato…”. Qui la locandina con il programma completo.

Leggi tutto

Online i mille racconti delle Dolomiti

Appassionati e comunità protagonisti della narrazione, chiunque può contribuire al patrimonio e diventarne parte tramite www.museodolom.it che si propone come museo virtuale del paesaggio dolomitico. Il grande archivio di racconti e patrimoni digitali delle Dolomiti è raccolto da dolom.it, spazio digitale partecipativo nato nel 2016 per accogliere i contributi della comunità e raccontare in modo nuovo la montagna.

Leggi tutto

Strategie / “Patto verde” per le foreste dolomitiche 

Nella prospettiva di un “Green deal per le foreste dolomitiche”, 26 associazioni hanno firmato in Trentino un documento e non è escluso che arrivino a 30 entro poco tempo. La strategia assume una particolare rilevanza per l’originalità che la caratterizza ovvero per la diversità delle sue componenti. Sulla base del documento proposto alla Provincia si passerà presto (o almeno questo si auspica) alla parte operativa coinvolgendo territori, associazioni imprenditoriali, istituzioni: un eterogeneo cartello di persone, esperienze ed enti…

Leggi tutto

In 68 pagine il galateo dell’inverno in montagna

Come programmare un’escursione adatta alla proprie capacità, ma anche quali sono le norme di comportamento da tenere in prossimità delle malghe in caso di animali al pascolo. Queste e tante altre utili informazioni si possono trovare nel libro tascabile “Il galateo delle Dolomiti“, promosso dall’Associazione Turistica di Sesto in val Pusteria.

Leggi tutto

Marmarole / Un bivacco davvero necessario?

Sull’utilità dei bivacchi in alta montagna apre un dibattito che si prevede piuttosto animato il periodico “Le Dolomiti Bellunesi”. “Il bivacco Fanton. Riflessioni sull’utilità del nuovo bivacco” s’intitola l’articolo in proposito di Luigi Baldovin Cervo. Che parte dalla considerazione che il bivacco di montagna è nato con un concetto ben diverso dall’uso che viene concepito ai giorni nostri…

Leggi tutto

Lettera al CIO / “Mai più Giochi invernali nelle Alpi”

Dalla Commissione internazionale per la protezione delle Alpi (Cipra) riceviamo e volentieri pubblichiamo questo comunicato del 28 gennaio 2022 intitolato “Olimpiadi invernali 2026: non c’è traccia di sostenibilità”. Nella foto Il Trampolino Italia situato a Cortina d’Ampezzo in disuso dal 1990. © Zdeněk Macháček

Leggi tutto

Il grande business della Marcialonga

Domenica 30 gennaio 2022 il regolamento della Marcialonga, la numero 49 che si disputa nelle valli di Fiemme e di Fassa, prescrive agli iscritti il Green pass o in alternativa l’esito negativo del tampone rapido (24 ore) o molecolare (48 ore). Tutto dev’essere in regola, dati i tempi, anche in questa gara con gli sci stretti che richiama migliaia di appassionati da tutto il mondo. Ciò non toglie che il Covid ci abbia messo lo zampino: gli iscritti che hanno confermato la partecipazione sono 5.150 sui 7500 potenziali, molti stranieri hanno posticipato l’adesione al 2023. Sempre notevole è il giro d’affari che prima del Coronavirus si era consolidato attorno al milione e duecentomila euro. L’indotto stimato sul territorio sfiora i 9 milioni di euro.

Leggi tutto

Rifugio Segantini / Carmela Caola succede a Bonapace

Posto su un fantastico balcone a 2.300 metri al cospetto delle Dolomiti di Brenta e ai piedi di Cima Presanella (3.558m), la più alta vetta in territorio trentino, lo spettacolare rifugio Segantini è stato affidato dalla Società Alpinisti Tridentini alla gestione di Carmela Caola, maestra di sci di fondo di Mavignola, sportiva appassionata.

Leggi tutto

Un’etica per il turismo alpino

Su questo tema si sono espressi il 20 novembre a San Martino di Castrozza i rifugisti provenienti da tutte le Dolomiti per il convegno “Insegnare ai clienti maggior rispetto per l’ambiente”. “Poche tracce sul nostro percorso” è invece il significativo titolo di un meeting organizzato dalla Cipra il 22 novembre. Sempre più persone sono alla ricerca di svago e rigenerazione nella natura alpina. Ciò non fa che aumentare la pressione su animali e piante, ma anche sulle destinazioni, con le loro infrastrutture e i loro abitanti. È assolutamente necessario gestire i flussi di visitatori come prevede il progetto speciAlps 2…

Leggi tutto

Sci glamour / L’innamorevole pubblicità dell’Alta Badia

Non può sfuggire (è su tutti i giornali) la figura femminile che emerge dalle nevi, i rossi capelli al vento, inguainata in una veste bianca che “diventa” neve. E’ questo il “messaggio” scelto per promuovere le attrattive invernali dell’Alta Badia.

Leggi tutto

Il bob alle Olimpiadi / Petizione contro la pista

E’ stata lanciata una petizione contro la nuova pista da bob di Cortina, contro la cementificazione e lo spreco di denaro pubblico; in difesa delle Dolomiti e per un’Olimpiade invernale 2026 che sia realmente sostenibile. L’indirizzo della petizione è  https://chng.it/2dtD4hsrMZ MountCity invita a firmarla aggiungendo un commento, a divulgarla e condividerla, in modo da raccogliere quante più adesioni possibili.

Leggi tutto

Prima si, adesso no. L’altalena dei collegamenti con Cortina

Il governatore del Veneto non perde occasione per rilanciare i progetti di collegamento tra Cortina e il sistema Civetta, da una parte, e fra Cortina e il sistema Arabba -Val Badia, dall’altra. In entrambi i casi in chiave non solo sciistica, ma trasportistica, con l’obiettivo di alleggerire l’assalto delle auto. Parere contrario hanno invece sempre espresso i rappresentanti degli ambientalisti, che ora trovano volentieri una sponda nell’assessore regionale al turismo Federico Caner…

Leggi tutto

Liriche / Montale, l’insettino e le Dolomiti

“Non ho amato molto la montagna e detesto le Alpi” ammise il poeta Premio Nobel Eugenio Montale (1896-1981), tra i massimi poeti italiani del Novecento. Eppure al cospetto delle Dolomiti la sua avversione per le Alpi si squagliò come neve al sole. Lo si può intuire dalla lirica “Sorapis 40 anni fa” scritta dopo la morte nel 1963 della moglie Drusilla Tanzi che nelle sue liriche lui definiva “insettino”…

Leggi tutto

Le proteste a Cortina

Il 24 ottobre a Cortina si sono trovati 52 comitati e associazioni accanto a circa 400 cittadini, provenienti da diverse Regioni, per esprimere un deciso NO a determinate opere che faranno da contorno alle Olimpiadi invernali Milano Cortina 2026. Contrarietà è stata espressa anche in un comunicato di Cipra Italia diramato martedì 26 ottobre in cui si ribadisce che il territorio alpino, per le sue caratteristiche di area sensibile, non è adatto a ospitare grandi manifestazioni sportive come le Olimpiadi invernali.

Leggi tutto

Dolomiti / Un corso per “operatori dell’ospitalità”

Un corso formativo per operatori dell’ospitalità che si dedicano all’attività turistica della provincia dolomitica bellunese, con particolare attenzione a gestori di rifugi, alberghi, affittacamere, B&B, agriturismi con possibilità di pernottamento, è organizzato dalla Fondazione Angelini di Belluno. L’attività è gratuita.

Leggi tutto

Dolomiti / Mobilità alternativa, quali prospettive

Le presenze turistiche in provincia di Belluno sono di poco superiori a quota 3,5 milioni (più di 5 milioni nel 2000). L’ipotesi è che si possa diluire sul territorio anche una parte dei 29 milioni di presenze di Venezia, dal momento che la città lagunare si satura a 19 milioni. “Ma certo, soprattutto sulle Dolomiti”, assicura il presidente del Veneto Zaia. “Ma a una condizione: che i prossimi Giochi invernali diano l’opportunità di realizzare nuove infrastrutture di accesso e di riqualificare l’impiantistica per una mobilità alternativa alle auto negli ambienti più delicati”. Sull’argomento fondate sono però le riserve delle associazioni ambientaliste.

Leggi tutto

Dolomiti / Acque nere, esplosivi? Tutto in regola

Dove c’è solo roccia compatta, si interviene con l’esplosivo. Non c’è pace in questi giorni per la Valle Lasties, paradiso invernale di ghiacciatori e appassionati del fuoripista. Ma pare che non ci fosse altra scelta, se non quella di far passare nella roccia le tubazioni che dal rinnovato rifugio Boé della SAT convogliano tutte le acque nere in un’unica condotta lunga circa 7 chilometri. I lavori sono commissionati dalla Provincia, e richiesti ancora nel lontano 2018. 

Leggi tutto