Dolomiti senza pace / Assalto a passo Santner

E’ “guerra ad alta quota” nelle Dolomiti per i rifugi di montagna che vengono trasformati in hotel. In Alto Adige è scontro tra le associazioni di settore, in testa Club Alpino Italiano e Alpenverein Suedtirol (il Cai in salsa sudtirolese), e la Provincia Autonoma per la concessione data per l’ampliamento del rifugio Passo Santner, luogo mito per l’alpinismo nelle Dolomiti…

Leggi tutto

Ciclovia del Garda verso il completamento

Centosettanta chilometri tra cielo e lago, la Ciclovia del Garda è una sfida importante non solo per Trentino, Veneto e Lombardia, ma per l’intero territorio italiano. Si tratta infatti di un percorso ciclopedonale straordinario e audace, lungo quasi 170 km attorno al lago più grande e turistico d’Italia, che dovrà attraversare pareti rocciose alte oltre 1000 metri e collocarsi tra l’infrastruttura stradale e il lago.

Leggi tutto

Museomontagna. Progetti per abitare le Alpi

Dal 27 aprile al 16 giugno tutti i martedì alle ore 18 sui canali ZOOM e Facebook del Museomontagna viene presentata la rassegna di 8 talk online per approfondire i temi indagati dalla mostra “Architetture di frontiera. Progetti per abitare le Alpi di Slovenia, Trentino, Piemonte e Valle d’Aosta”, visitabile fino a domenica 6 giugno al Monte dei Cappuccini (nella foto). Alcune tra le figure più esperte intervengono per riflettere sul ruolo dell’architettura nella montagna contemporanea e futura, sul suo valore in termini culturali, economici, estetici e ambientali.

Leggi tutto

Il rifugio della Sat in cerca di consensi

Una pioggia di critiche si accompagnò due anni fa in Trentino al progetto del nuovo rifugio “Tonini” della Sat posto a 1950 metri in Alta Val di Sprugio sul versante sud-orientale della Catena del Lagorai dove era stato distrutto da un incendio. La pagina della Società Alpinisti Tridentini che pubblicò il rendering del progetto venne sommersa di commenti negativi. Qualcosa dev’essere nel frattempo cambiato. Lo dimostra il rendering del progetto (qui pubblicato) finalmente approvato, del rifugio. Ma siamo sicuri che esteticamente piacerà?

Leggi tutto

La diga alpina che produce energia solare

La prossima estate nella Confederazione prenderà avvio il progetto solare sulla diga di Muttsee (nella foto), nel Canton Glarona, a 2.500 metri di quota. Particolare importante. Contrariamente agli impianti in pianura, gli impianti fotovoltaici alpini generano circa la metà della loro produzione di energia durante il semestre invernale.

Leggi tutto

Cantieri d’Alta Quota. In omaggio la monografia sul Vioz

Con la caduta del muro di Berlino nella Germania orientale si ricostituirono alcune delle sezioni storiche del DAV (Lipsia, Dresda, Brema). Gli archivi, rimasti a lungo inaccessibili, sono così stati di nuovo consultabili. E’ a questi archivi che ha attinto Francesco Groaz per ricostruire la storia della Capanna Vioz “Mantova” posta a guardia delle montagne trentine a 3.535 metri di quota. Ne è nata una preziosa monografia intitolata “Capanna Vioz Hutte – Un monte e un rifugio raccontano” che ora è possibile scaricare gratuitamente in pdf dal sito “Cantieri d’Alta Quota”.

Leggi tutto

Sondrio, 30 milioni per “guarire” dalla frana

Sotto l’albero o al più tardi i primi dell’anno nuovo arriveranno a Sondrio i 30 milioni di euro mancanti per il cantiere del bypass che metterà in sicurezza l’abitato minacciato dalla frana di Spriana. A garantire l’impegno per un’opera catalogata come urgente è il ministro alle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli.

Leggi tutto

Storico hotel demolito a Dobbiaco. L’ira di Sgarbi

“Chi lo vuole abbattere è un criminale. La mia ira come una maledizione cadrà su Dobbiaco e i suoi amministratori se butteranno giù l’Hotel Post”. Non le mandò a dire Vittorio Sgarbi. Ma sul destino dello storico Hotel Post di Dobbiaco (Bolzano) non ci sono ripensamenti. Verrà rifatto e in questi giorni le ruspe stanno completando la loro azione demolitrice.

Leggi tutto

Rifugi, modello unico di socialità. Niente scelte affrettate

“Tra le strutture di accoglienza”, osserva l’architetto Luca Gibello, presidente dell’associazione culturale Cantieri d’alta quota,”il rifugio è uno straordinario unicum come modello di socialità, per la condivisione di spazi e funzioni che educano alla convivenza, all’adattamento. Tuttavia, ora, i concetti di “condivisione” e “promiscuità” appaiono quanto di più lontano ed esecrabile rispetto all’idea di separazione e allontanamento implicata dai protocolli dell’emergenza sanitaria…”.

Leggi tutto

Monte Rosa, stop alla plastica

I lavori, ai 3585 metri del Felik sulla dorsale del Monte Rosa che divide le valli di Gressoney e Ayas, sono iniziati da una settimana. Entro metà settembre la struttura in legno lamellare, realizzata dalla ditta trentina Xlam-Dolomiti, sarà montata.

Leggi tutto

Vallée snaturata e tardivi dissensi

Michele Serra dedica la sua “Amaca” agli enormi palazzi che stanno sorgendo a Courmayeur. “Uno snaturamento”, scrive riferendosi non solo alla Vallée, “durato più di mezzo secolo, violento, metodico, tenace, che ha portato benessere insieme a bruttezza, quattrini insieme a svendita di territorio, e di anima”.

Leggi tutto

Rifugiarsi tra le vette alla Hoepli

“2000 metri sopra le cose umane. I rifugi alpini” è il titolo della mostra fotografica tratta dal volume di Roberto Dini, Luca Gibello, Stefano Girodo “Rifugi e bivacchi. Gli imperdibili delle Alpi” pubblicato da Hoepli. Inaugurazione giovedì 28 giugno…

Leggi tutto