Lunga vita alla Marcialonga

A Trento in pieno centro storico, un anello di neve tra via Belenzani e piazza Duomo ospita giovedì 26 gennaio la cerimonia inaugurale della cinquantesima Marcialonga che si svolge domenica 29 nelle valli di Fiemme e di Fassa. Mezzo secolo è dunque passato, anzi volato, da quella prima edizione che fu per molti di noi milanesi, compreso chi scrive queste note, un’occasione per offrire una prova di forza e di amore per quelle Dolomiti che costituiscono l’incantevole scenario della gara.
La Marcialonga è stata spesso condizionata dalla mancanza di neve. In apertura lavori in corso nella piazza del Duomo di Trento per la cerimonia inaugurale in programma giovedì 26 gennaio.

L’appuntamento per la cerimonia inaugurale è per le 18 di giovedì 26 gennaio in piazza Duomo. Sull’ampio palco è previsto che sfilino le 36 bandiere delle nazioni partecipanti. Ad aprire la cerimonia è il Coro della Sosat con l’Inno alla Marcialonga composto da Luciano Fumai e poi inciso su un 45 giri. Per i lettori del quotidiano l’Adige uscirà un inserto di sedici pagine dedicato alla grande classica del fondo, con i dati, le curiosità, i nomi dei vincitori delle passate edizioni, i consigli per la preparazione e molto altro. 

Nella delibera approvata della Giunta comunale si afferma che “riconosciuto il valore storico della manifestazione, l’appeal turistico ancora attuale e il rilievo internazionale, l’evento potrebbe rinforzare la vocazione turistica sportiva del territorio trentino, valorizzando l’attrattività dell’intero comparto sciistico provinciale e il ruolo di Trento nell’ambito del sistema turistico”. 

Ancora una volta, come si legge nel sito di Mountain Wilderness, “si è voluto far prevalere la logica promozionale del marketing, che punta all’effetto, a creare l’evento, ad attrarre”. Dunque una nota stonata in una fase congiunturale come quella che stiamo vivendo, contraddistinta da notevoli rincari del costo dell’energia, nonché da una situazione climatico-ambientale allarmante? Può darsi. Ciò non esclude che tanti auguri di lunga vita vadano alla vecchia cara Marcialonga! (Ser)

Commenta la notizia.