Donne che “muovono” le montagne 

Domenica 11 dicembre si celebra la Giornata Internazionale della Montagna e il tema nel 2022 riguarda le donne, o meglio si tratta di un invito a riflettere sul ruolo fondamentale che le donne hanno avuto e ancora svolgono nello sviluppo delle comunità e dell’economia di montagna. Un ruolo mai sufficientemente valorizzato. Guardando alle nostre terre alte, www.fattidimontagna.it rende omaggio nel podcast “Fatti e misfatti” alle tante intrepide donne che stupendamente continuano a “muovere le montagne” grazie ad alcuni esempi che il sito invita a ricordare e conoscere, pur sapendo che non può che essere un elenco incompleto e sicuramente insufficiente a riequilibrare secoli di racconto al maschile. 

Numerose sono le iniziative per celebrare le donne che “muovono le montagne”. Da Cuneo Alpidoc segnala che Natalia Ratti, musicista di professione e montanara per passione, è l’autrice di un concerto per pianoforte e voce recitante dedicato alle donne dell’alpinismo. Il suo spettacolo “Alpiniste, parole in concerto” è stato portato con successo sul palcoscenico del Teatro Civico di Busca venerdì 2 dicembre. L’iniziativa è stata creata in onore delle grandi alpiniste Wanda Rutkiewicz, Catherine Destivelle, Alison Hargreaves, Nives Meroi e Gerlinde Kaltenbrunner che qui sotto compaiono in un bellissimo fotomontaggio tratto da alpidoc.it

Commenta la notizia.