Rave party nel pacifico Jura 

Nessuno nutriva dubbi. Anche nella vicina Confederazione capita che i rave party creino un po’ di scompiglio. Lo si legge nella newsletter “Oggi in Svizzera” (Tvsvizzera.it) del 10 novembre 2022. Contrariamente a quanto accaduto recentemente a Modena, il luogo scelto non era però un capannone dismesso preso d’assalto dagli appassionati e dalle appassionate della musica techno, bensì un bucolico boschetto di pini nel Canton Giura.

In un fine settimana, tra 70 e 80 persone si sono radunate per far festa alle Vacheries-des-Breuleux, luogo di norma frequentato soprattutto da tranquille mucche del Jura. Il rave party – e soprattutto l’assordante rumore che proveniva dal boschetto – non è piaciuto a un membro del Parlamento cantonale che si trovava nei paraggi e che ha richiesto l’intervento della polizia. L’arrivo degli agenti non sembra però aver sortito gli effetti sperati, poiché mezz’ora dopo la musica è ripresa come prima, anzi più di prima.

La vicenda non si è conclusa lì precisa la newsletter: non soddisfatto per quanto accaduto, il deputato ha infatti interpellato il Governo del Cantone per chiedere come mai l’operazione delle forze dell’ordine non sia stata efficace e se i costi dell’intervento saranno a carico dei contribuenti. Per il momento, però, almeno nel Canton Jura, non sembra profilarsi all’orizzonte alcuna norma ad hoc anti rave party.

Commenta la notizia.