Corsi / Ospitalità nell’area dolomitica

Un corso di formazione della Fondazione Angelini per addetti all’ospitalità nell’area dolomitica è rivolto dal 22 al30 novembre a 30 addetti all’ospitalità in tale area (gestori di rifugi, alberghi, B&B, locazioni turistiche, affittacamere, agriturismi con possibilità di alloggio) che vogliano intraprendere un percorso formativo di quattro giornate secondo i valori del riconoscimento UNESCO alle Dolomiti. Le quattro giornate sono strutturate per offrire spunti di riflessione, nuove conoscenze ed esempi di buone pratiche che possano favorire un approccio consapevole per un’ospitalità di valore.

La prima giornata si svolge on line ed è aperta, oltre che ai partecipanti del corso, ad operatori dell’ospitalità che fanno riferimento alle altre aree delle Dolomiti UNESCO. Saranno presentati casi studio e buone pratiche per dare nuovi spunti di riflessione e di ispirazione nell’ottica di un’offerta turistica consapevole e rispettosa dei principi UNESCO e che possa valorizzare il territorio e consenta di avvicinarsi al contesto ambientale e sociale delle Dolomiti.

Seguono due giornate di brevi escursioni nelle quali si propone ai partecipanti un’esperienza attiva e di crescita sul territorio, che porti alla costruzione di un bagaglio di conoscenze e motivi la promozione personale con riferimenti accurati: infatti durante la prima escursione si porteranno i partecipanti a riflettere sulla frequentazione responsabile della montagna, mentre nella seconda giornata il rientro in aula consentirà di lavorare in gruppo con una breve attività pratica condivisa che porti a progettare, a grandi linee, un esempio di promozione turistica.

Il corso si chiude con una giornata in presenza dedicata alla Rete dei Produttori e Prodotti di qualità delle Dolomiti UNESCO: come nascono e come si sviluppano, per poi vederli concretamente con la presentazione di più casi studio e con l’intervento di alcuni produttori locali.

Obiettivi del corso

  • creare una rete attiva e propositiva di operatori dell’ospitalità a partire dai partecipanti al corso di questa edizione e di quelle passate;
  • stimolare i partecipanti a trovare dei valori comuni, legati al territorio e al Bene UNESCO e che possano mettere in luce la propria offerta di ospitalità;
  • fornire nuovi strumenti e conoscenze ai partecipanti affinché possano seguire un percorso di acquisizione progressiva di consapevolezza e di interiorizzazione dei valori che caratterizzano il Bene UNESCO e arrivare a promuovere la propria realtà, come operatori dell’ospitalità, tramite una presenza attiva e propositiva nel territorio;
  • fare in modo che i partecipanti siano attori in prima persona nelle realtà che operano nel territorio per promuovere l’offerta turistica.

La scelta delle date del corso è pensata lontano dai week end, così da non interferire con i momenti di maggior afflusso turistico; il corso, inoltre, si svolge durante il mese di novembre, così da non sovrapporsi al periodo di lavoro o di ferie successivi alla chiusura della stagione estiva e prima di quella invernale.

Commenta la notizia.