La candidatura del Baldo

Il Veneto dice sì alla candidatura del Monte Baldo a Patrimonio mondiale dell’Unesco. Con la mozione approvata all’unanimità il 2 agosto dal Consiglio regionale, si completa l’iter preliminare alla presentazione della candidatura, che aveva già visto l’adesione del Consiglio provinciale trentino e di 11 comuni sui 15 presenti nell’area.

Grande soddisfazione viene espressa da Quinto Canali a nome dell’Associazione Monte Baldo Patrimonio dell’Umanità. L’Associazione ha già avuto un contributo in questo senso dalla Regione del Veneto a inizio d’anno – spiega il presidente Maurizio Delibori – grazie al quale e con l’impegno di molti volontari e associazioni veronesi e trentine sta portando avanti tutta una serie di iniziative di conoscenza e sensibilizzazione dei valori e della bellezza unica della montagna posta tra Adige e Garda.

Commenta la notizia.