Lombardia da scoprire / Ventisei escursioni gratuite

Sono 26 da luglio a settembre le escursioni gratuite con le Guide alpine e gli Accompagnatori di media montagna della Lombardia. L’annuncio viene dato con il comunicato stampa n. 02 del 15/06/2022 che qui è riproposto nella sua integrità.

I 26 appuntamenti in programma, adatti alle famiglie con bambini, ai neofiti della montagna ma anche ai più esperti, si svolgeranno nei parchi regionali e nazionali ubicati in territorio montano. L’iniziativa, organizzata in collaborazione con la DFS Sport e Grandi Eventi Sportivi di Regione Lombardia, ha lo scopo di promuovere la fruizione consapevole degli spazi naturali della regione e diffondere un corretto approccio alle attività all’aria aperta, requisito primo per la sicurezza personale nell’intraprendere qualsiasi attività in ambiente naturale.

“Da Passo San Marco al Monte Martica, dal Ghiacciaio dei Forni al Cornone di Blumone, con la Giornata regionale per la montagna, il 3 luglio, ripartono – sottolinea Antonio Rossi, sottosegretario regionale a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi eventi – le escursioni alla scoperta delle bellezze in quota della nostra splendida Lombardia”. 

Il programma di quest’anno è particolarmente vario e interessante e conferma, grazie al prezioso contributo di tante guide alpine e accompagnatori di media montagna, la formula di successo con percorsi adatti a tutti. Una scelta vincente capace di esercitare un forte appeal sia sugli appassionati del turismo sportivo sia su famiglie alla ricerca del contatto ravvicinato con la natura.

“Siamo felici di rinnovare anche per l’estate 2022 l’appuntamento con le giornate promozionali con Accompagnatori di media Montagna e Guide alpine della Lombardia”,  dice Fabrizio Pina, presidente del Collegio regionale Guide alpine Lombardia. “L’iniziativa, che raccoglie sempre un grande successo, è un’occasione per far conoscere le nostre professioni e far scoprire alle persone il fascino della montagna e in particolare le peculiarità dei parchi regionali”.

LE ESCURSIONI

Le escursioni saranno distribuite in diverse province lombarde e si terranno nei weekend da luglio a settembre. Saranno 7 in provincia di Bergamo, 6 in provincia di Sondrio, 5 in provincia di Brescia, 4 in provincia di Lecco, 2 in provincia di Varese, 1 in provincia di Como e 1 in provincia di Pavia. L’elenco completo delle mete delle escursioni e delle date si trova sul sito del Collegio Guide alpine Lombardia. Si comincia con 5 appuntamenti domenica 3 luglio, data in cui si festeggia la Giornata regionale per le montagne, istituita da Regione Lombardia per promuovere e valorizzare i territori montani. 

Le mete saranno: 

 • Lago della Vacca, ai piedi del Cornone di Blumone – Adamello (BS)

• Passo San Marco rifugio Balicco tra Valle del bitto di Albaredo e Val Brembana – Orobie Bergamasche (BG)

• Sentiero glaciologico al ghiacciaio dei Forni – Stelvio  (SO)

• Dalla Rasa di Varesa al monte Martica – Campo dei Fiori (VA)

• Anello del Pialeral – Brunino – Prabello – Alpe Cova  – Grigna settentrionale (LC)

CHI PUO’ PARTECIPARE

Le escursioni si distinguono per diverse durate e difficoltà, così che ciascuno possa scegliere quella più adatta alle proprie capacità e caratteristiche. Possono partecipare anche i minori dai 10 anni in su: i ragazzi tra i 10 e i 14 anni devono venire accompagnati da un genitore o da un tutore che ne faccia le veci, mentre dai 14 anni in su è sufficiente che presentino l’apposito modulo compilato e firmato dal genitore (disponibile sul sito del Collegio Guide Alpine Lombardia in tutte le pagine di iscrizione alle escursioni).

LE ISCRIZIONI

Le giornate sono completamente gratuite, le iscrizioni si effettuano direttamente sul sito del Collegio dove si trovano anche tutte le informazioni. Le iscrizioni si chiuderanno al raggiungimento del numero massimo di partecipanti o comunque il giovedì precedente il giorno dell’escursione. Vista l’elevata richiesta che ogni anno caratterizza questa iniziativa e visto che necessariamente ciascun evento è aperto a un numero limitato di partecipanti, chi si iscrive è tenuto a presentarsi o a darne disdetta con il maggior anticipo possibile, per permettere ad altre persone di iscriversi e la migliore organizzazione possibile da parte dei tanti professionisti impegnati nell’iniziativa. 

Commenta la notizia.