Paola Gianotti, ciclista da Guinness

Amante della bici, coach motivazionale e autrice di tre libri: queste sono alcune esperienze di Paola Gianotti, ma non finisce qui. Paola ha infranto quattro Guinness World Record, un esempio? È stata la donna più veloce al mondo a circumnavigare il globo in bici. Dal mese maggio Paola inizia a collaborare con Bicitech scrivendo articoli sul cicloturismo e sulle sue avventure in giro per il mondo.

“Non ho cambiato da un momento all’altro,
c’e stato un percorso
che mi ha portato a decidere di cambiare vita”, spiega. “Dopo una laurea in economia presa per dovere, non per piacere, avrei voluto fare scienze motorie. A Milano ho lavorato in una grossa società di consulenza finanziaria. Poco dopo mi sono resa conto che il percorso che stavo seguendo non era il mio quindi l’ho lasciato e sono tornata ad Ivrea”.

“Ho sempre avuto due passioni: lo sport e il viaggio. Nel 2014 ho affrontato il giro del mondo in bicicletta, il primo primato che ho raggiunto e anche il più importante. Avere circumnavigato il globo in bici è stata un’esperienza non solo sportiva. C’erano dentro molte variabili che hanno richiesto un’organizzazione incredibile: restare fuori casa 5 mesi, attraversare 25 paesi, foreste, deserti e montagne. Ho pedalato 29.430 km in 144 giorni con varie disavventure. Dopo 15.000 km mi investì una macchina rompendomi la quita vertebra cervicale. Per guarire mi sono fermata due mesi negli Stati uniti poi, appena possibile, sono tornata in Italia per finire la convalescenza. Dopo altri due mesi, quindi 4 mesi di stop, sono tornata esattamente dove mi ero fermata per riprendere la mia gara e ho chiuso gli ultimi 15.000 km che mancavano.

Nel 2016 ho attraversato i 48 stati degli Stati Uniti in 43 giorni abbinando una raccolta fondi per acquistare cento biciclette, che ho donato a cento donne in Uganda, di preciso in Karamoja, nella zona al confine con il Sud Sudan. L’anno successivo, nel 2017, ho attraversato il Giappone da Nord a Sud in 9 giorni come terzo Guinness World record”.

Come quarto Guinness World Record il 18 aprile, nel primo lockdown, Paola ha  pedalato per 12 ore sui rulli in cassa per 366 km e ha raccolto i fondi per acquistare 10600 mascherine che ha donato a due ospedali piemontesi. Nel 2021 ha iniziato a fare il giro delle regioni italiane per posizionare i cartelli di rispetto del ciclista. Ad oggi sono stati coinvolti tutti i comuni d’Italia e posizionati circa 4000 cartelli. 

Nel 2021 è iniziata un’altra campagna sulla sostenibilità ambientale in collaborazione con il Ministero della Transizione Ecologica. Paola ha pedalato da Roma fino a Milano per arrivare alla Pre COP 26 per parlare di mobilità sostenibile. Quest’anno l’ultima impresa è stata quella di partire da Stoccolma per arrivare a Milano. 

Fonte: BiciTech, 18 maggio 2022

Commenta la notizia.