Il Pordoi trasformato in autodromo

Il passo Pordoi nelle Dolomiti si è trasformato in un autodromo. Ferrari, Maserati, Lamborghini, Porsche non danno tregua  e Leandro Grones, sindaco di Livinallongo, ha deciso di schierare la polizia locale. Il lungo, interminabile saliscendi di auto di grossa cilindrata provoca un rumore infernale. Inizia a volte dal venerdì pomeriggio e prosegue fino a domenica inoltrata. Osvaldo Finazzer, due alberghi sul Pordoi, conferma: “Di giorno, a tutte le ore, sfrecciano soprattutto tedeschi, croati, inglesi. Di notte gli italiani, ma con altre auto, magari un poco più modeste. È’ curioso che, negli ultimi fine settimana, ci siano state molte fuoriserie con targa croata, piuttosto che della Slovenia”. 

Ormai le supercar superano di gran lunga le moto; Porsche, Ferrari, Lamborghini, spesso in gruppo, sfrecciano a velocità folli ovviamente creando pericoli per pedoni o altri utenti della strada.  Per Grones questa è una piaga che sta degenerando e alla quale occorre porre rimedio. Limiti di spesa del personale imposti agli enti locali non permettono però di assumere un numero congruo di agenti necessario per effettuare i controlli finalizzati al rispetto del codice della strada.

Fonte: Francesco Dal Mas – Corriere delle Alpi, 18 maggio 2022

Commenta la notizia.