Barmasse, premiato il suo libro sul Cervino

Hervé Barmasse si conferma scrittore di valore ottenendo con “Cervino. La montagna leggendaria” (Rizzoli) il primo posto del Premio ITAS del Libro di Montagna 2022 nella sezione “Alpinismo e sport di montagna”. Si tratta della seconda opera dell’alpinista valdostano che esordì con “La montagna dentro” (Laterza) nel 2015 vendendo oltre 40mila copie con traduzioni in tre lingue. Un esordio che mise in evidenza le sue qualità di scrittore: nella “Montagna dentro” Barmasse raccontò in modo esemplare se stesso, la sua storia, la passione, la fatica e l’emozione delle scalate. Barmasse riceve il prestigioso riconoscimento a Trento sabato 30 aprile nella serata in cui viene rivelato il vincitore assoluto del Premio ITAS del Libro di Montagna 2022.

A quanto annuncia un comunicato stampa, “Cervino. La montagna leggendaria” è considerato il primo libro scritto sull’iconica vetta da un alpinista. Un punto di vista personale e autorevole su questa montagna per ricordarne trionfi e tragedie.  “L’autore nelle pagine di questo volume ripercorre le tappe principali che hanno portato alla nascita dell’alpinismo moderno”, afferma la nota del Premio ITAS. “Il focus del racconto si concentra su quella che per Barmasse non è una montagna, ma la Montagna: il Cervino, le cui ascese hanno segnato radicalmente l’evoluzione di questo sport. Protagonisti del libro sono proprio i personaggi che hanno reso famosa questa montagna nel mondo, le leggende, gli aneddoti, le imprese memorabili. Il libro è corredato da un ricchissimo apparato iconografico che porta anche ognuno di noi in vetta”.

Guida alpina e maestro di sci, nel 2010 Hervé risolse sul Cervino un grande problema salendo con suo padre Marco (anche lui guida alpina), a 25 anni dal primo fallito tentativo paterno, la difficile e rischiosa via del Couloir Barmasse sulla parete Sud. Ora è più che mai chiaro che anche nelle scalate cartacee non teme rivali (Ser)

Commenta la notizia.