Escursionismo adattato cresce (e anche la joëlette si evolve)

Sta crescendo l’interesse per l’escursionismo adattato che ha avuto il suo grande momento pubblico il 12 settembre a Parma con la manifestazione CAI “A ruota libera” di cui ha parlato anche Mountcity.  Altre escursioni di questo tipo stanno verificandosi un po’ dovunque, e in particolare in Lombardia il 23 settembre si è svolta un’escursione ai laghi di Cancano nel Bormiese con joëlette elettriche.

Sì, perché anche in questo campo la tecnologia innova, ed accanto alle joëlette meccaniche si trovano ora quelle a motore. Cinque di queste sono state messe a disposizione dal Parco Nazionale dello Stelvio per una passeggiata in compagnia, voluta dal CAI Valdidentro e organizzata in collaborazione con CAI Valfurva e l’associazione “Dappertutto OdV”. 

Il Parco dello Stelvio si è recentemente dotato di attrezzature per l’accesso alla montagna alle persone con disabilità motoria. Si tratta di 10 joëlette (2 tradizionali, 6 servoassistite e 2 per bambini), 2 e-handbike e 1 mountain trike. Grazie alla collaborazione con le sezioni CAI locali, l’Unione Sportiva Bormiese e Dappertutto, le attrezzature saranno a disposizione gratuitamente alla popolazione locale e a ai turisti interessati all’accessibilità in montagna. A partire dalla primavera 2022 il PN Stelvio comunicherà le informazioni per la prenotazione e l’utilizzo delle attrezzature elencate.

Ma torniamo all’escursione, che ha visto cinque persone con disabilità motoria accompagnate in un giro di circa 10 km ad ammirare e godere dei benefici della montagna, grazie al generoso aiuto di parenti, amici, volontari, fra tutti una quarantina di persone allegre e dinamiche.

Di buon mattino nel parcheggio nei pressi delle torri di Fraele, un ottimo lavoro di squadra ha permesso di montare velocemente tutte le joëlette, ed iniziare l’escursione

Il gruppo è passato lungo un sentiero tra i pini mughi, sceso sulla strada che costeggia i laghi, attraversata la diga, salito alla chiesetta di San Erasmo e giunto fino all’imbocco della val Forcola.

Grazie all’entusiasmo dei vari conduttori che si sono alternati alla guida delle joëlette e all’aiuto del motore elettrico tutto il tragitto è stato percorso senza difficoltà tecnica né fatica;  e con doverose soste per ammirare il panorama e scattare foto-ricordo.

Nel frattempo si sta organizzando la seconda edizione nazionale di “A ruota libera” che il 10 e 11 settembre 2022 si svolgerà in Piemonte/Val d’Ossola. Capofila sarà la sezione CAI di Domodossola, con la collaborazione delle altre 16 sezioni della EstMonteRosa.

Lorenzo Dotti

Oltre alle joëlette meccaniche si trovano ora in commercio quelle a motore. Cinque di queste carrozzine sono state messe a disposizione dal Parco Nazionale dello Stelvio per una passeggiata in compagnia, voluta dal CAI Valdidentro e organizzata in collaborazione con CAI Valfurva e l’associazione “Dappertutto OdV”. Ph. Dario di Dappertutto Onlus

Commenta la notizia.