La pista italo-svizzera per “uomini jet”

Dalla Gobba di Rollin (Zermatt), che svetta a 3899 metri, a Cime Bianche Laghi (Cervinia) quattro chilometri di pista riservata agli “uomini jet” dello sci (definizione che riguarda anche le donne…) collegheranno la Svizzera all’Italia. Sarà la prima gara transfrontaliera della storia dello sci alpino. Un progetto ambizioso e divenuto realtà quello della tappa di Coppa del Mondo che unirà i due Paesi e vedrà la luce nell’autunno 2023. In programma discesa libera e superG, sia per gli uomini sia per le donne. Il prossimo autunno – per il test event – ci correranno gli atleti di Coppa Europa. Nel filmato de La Stampa da cui è tratto questo fermo immagine è possibile vedere come sarà la pista battezzata “Gran Becca”. 

Commenta la notizia.