“Energie” è la regina delle regine

Si è tornati quasi alla normalità. Lo scorso anno, per il “combat” celebrativo che di fatto ha sostituito un’intera annata persa delle Batailles de reines, a salire sugli spalti dell’arena della Croix Noire di Aosta furono un massimo di mille spettatori. Lo stesso numero era previsto come tetto massimo per le eliminatorie, tornate in tarda primavera ma in numero ridotto. Per la finalissima, che ha calcato il prato dell’arena il 24 ottobre, il limite è stato riportato quasi alla capienza massima: potevano entrare 5 mila spettatori, il 75 per cento dei posti perché la Croix Noire è considerata un impianto sportivo.

Risultato? Proviene dalla stalla di Nello Girod di Fontainemore la “regina delle regine” della Batailles de reines 2021. E’ stata infatti questa vacca di nome Energie a conquistare la finalissima disputata all’Arena Croix Noire. Dopo una giornata di combattimenti che l’hanno vista primeggiare contro avversarie di pari o maggior peso, Energie ha sconfitto Peloira dei fratelli Simone e Julien Charbonnier di Aosta. Reina di seconda categoria è Orsières di Lino Marquis di Nus; in terza posizione Reinetta di Gildo Bonin di Gressan. 

“Si è concluso così, sotto un magnifico sole autunnale e il calore di un folto pubblico”, si legge in una nota della segreteria dell’Association Amis Batailles de Reines, “questo anno di combat che è partito in salita, ma nel quale abbiamo creduto fermamente e che con determinazione abbiamo portato a casa”. Gli Amis ringraziano sentitamente “tutti coloro – amministrazione regionale, singole Amministrazioni comunali e sponsor – che ci hanno sostenuto e che ci hanno permesso di dimostrare ancora una volta che il mondo dell’allevamento può essere un traino positivo, che guarda sempre al domani con fiducia. Grazie di cuore a tutti gli appassionati e simpatizzanti. Grazie agli allevatori che hanno partecipato con bovine preparatissime, di un livello sempre più alto”.

Energie” festeggiata dalla famiglia Girod (da Aostacronaca.it)

Commenta la notizia.