Gruppo Gamma. Il nuovo volto dell’alpinismo lecchese

Proseguono a Lecco i lavori per il ripristino e la messa in sicurezza delle ferrate Gamma 1 al pizzo d’Erna e Gamma 2 sul Resegone, tra le vie attrezzate più famose in Lombardia e non solo. Sulla Gamma 1 sono all’opera i tecnici della Geomont, mentre l’intervento sulla Gamma 2 è stato affidato ai professionisti della Geoprotection. I lavori prevedono la fase di tracciatura, perforazione e chiodatura delle tratte per fissare la nuova linea vita di sicurezza a cavo teso sulla ferrata. 

Le ferrate, che sono state create quarant’anni fa, salvo imprevisti dovrebbero essere riaperte per la fine di novembre. Gli alpinisti del Gamma hanno intanto stanziato 50mila euro per restituire le due ferrate agli appassionati, su un totale di 300mila necessari per riqualificare anche la ferrata del Medale. Per recuperare i soldi è stata lanciata una raccolta fondi sul sito www.eppela.com/ferratelecchesi

Antonio Rossi, Sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi Regione Lombardia, ha ricapitolato il progetto: a fine settembre sono partiti i lavori di messa in sicurezza dei due tratti. La spesa è stata in parte coperta da Regione Lombardia attraverso un accordo di programma sottoscritto con il Comune di Lecco e al quale ha poi partecipato anche la Fondazione Comunitaria Lecchese, oltre che lo stesso Gruppo Alpinistico Gamma. 

I nove nuovi soci (foto in apertura) sono Daniele Bianchi, Maddalena Bosisio, Giulia Brambilla Smith, Pietro Castelli, Cristian Candiotto, Martina Frigerio, Tommaso Garota, Mattia Sandionigi, Stefano Tagliaferri. Il Presidente dei Gamma, Riccardo Milani, ha augurato un futuro prospero e ricco di soddisfazioni ai nuovi arrivati.

Commenta la notizia.