In treno nelle Alpi, un ticket per sette Paesi

Un ticket, sette Paesi, 48 regioni: un biglietto cumulativo alpino è allo studio per rendere più semplice, sostenibile e interessante la vacanza dei giovani e il viaggio nelle Alpi. La Consulta dei giovani della CIPRA (CYC) a quanto si apprende sta sviluppando il progetto. Il biglietto dovrebbe essere valido sette giorni di viaggio nell’arco di un mese per tutti i mezzi di trasporto pubblico delle Alpi rivolgendosi ai giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni (definizione di gioventù dell’UE). Per rendere il biglietto accessibile a molti e per essere competitivi con i mezzi di trasporto non sostenibili, l’AlpTick dovrebbe essere offerto a un prezzo interessante, non superiore a 144 euro, cioè 3 euro per ogni regione Eusalp.

Si dà il caso che i biglietti attualmente in uso non abbiano validità per tutti i mezzi di trasporto pubblici e a livello transfrontaliero. Un biglietto “alpino” permetterebbe invece di usare i mezzi di trasporto pubblici anche a livello transfrontaliero per raggiungere i luoghi più remoti delle Alpi. Perché l’iniziativa si possa affermare, la Consulta propone un prezzo adatto alle tasche dei giovani e la possibilità di combinare i mezzi di trasporto, da quelli locali a quelli internazionali, con un unico titolo di viaggio. 

Il progetto è finanziato dal Ministero tedesco per l’ambiente, la protezione della natura e la sicurezza nucleare (BMU). AlpTick si differenzia dalle offerte esistenti e avrebbe un notevole valore aggiunto per l’attuale mercato dei servizi di trasporto. La Cipra precisa che finora non esiste un biglietto regionale per una regione così vasta come le Alpi.

Ulteriori informazioni: Cléa Slimani, Emily Rost – cyc.france@cipra.org
www.cipra.org/innovazione-sociale 

Mountains in distance, Bernese Oberland

Commenta la notizia.