SkyClimb Mezzalama / Lo spettacolare passaggio sul Castore

Il Team Dynafit Squad di Jakob Hermann e Pascal Egli ha vinto sabato 28 agosto l’edizione “zero” della SkyClimb Mezzalama in Valle d’Aosta. Tra le donne sono state le azzurre dello skialp Mara Martini e Ilaria Veronese a dominare la gara che prevedeva la salita e la discesa dal Castore, 4226 metri. In una splendida giornata con nuvole basse in valle e cielo terso in quota, le oltre 60 squadre hanno potuto ammirare una parte del tracciato del celebre Trofeo Mezzalama che ad aprile del 2023 scatenerà la bagarre agonistica tra i migliori scialpinisti al mondo. Le squadre, partite da Saint-Jacques, avevano davanti a loro o meglio sopra di loro, circa 25 chilometri con 2533 metri di dislivello positivo.

 

La coppia di Hermann (Austria) e di Egli (Svizzera) ha scandito il ritmo della gara. Agli inseguitori Dennis Brunod, Alex Dejanaz e Daniele Felicetti con Filippo Beccari, il compito di non lasciare troppo margine ai due battistrada. 

Al primo riferimento cronometrico del Rifugio Guide d’Ayas il Team Dynafit Squad ha segnato il parziale di 1.35’24’’, alle loro spalle i valdostani Brunod e Dejanaz accusavano un ritardo di 2’46’’. In terza posizione passavano per il controllo Felicetti e Beccari. 

Lungo la salita della parete Ovest del Castore il duo austriaco-svizzero non ha avuto alcun problema a mantenere la prima posizione. Brunod e Dejanaz hanno iniziato la spettacolare cresta ancora in seconda posizione, ma terminata la parete di ghiaccio del Castore è stato Filippo Beccari a suonare la carica trascinandosi dietro il suo compagno e andando a prendere la seconda posizione.

A questo punto Hermann e Egli volavano verso il Rifugio Quintino Sella, dove registravano il parziale di 2:54’34’’, dietro di loro Felicetti/Beccari li avevano nel mirino perché passavano al controllo con solo 52’’ di ritardo.

Il duo Dynafit Squad nella successiva e discesa non può commettere errori perché sente il fiato sul collo della coppia Felicetti/Beccari. La discesa che porta a Saint-Jacques non regala alcun capovolgimento di posizioni. Hermann e Egli tagliano il traguardo con il tempo di 3.55’56’’.Con solo un 1’38’’ di ritardo arrivano Felicetti e Beccari, confermando così la seconda posizione. I valdostani Brunod e Dejanaz salgono sul terzo gradino del podio fermando il crono in 4.14’45’’. Gli svizzeri Marc Jenny e Niklas Konrad sono quarti, mentre Diego Ras e Lorenzo Becchio chiudono al quinto posto.

Nella gara femminile le azzurre dello scialpinismo Mara Martini e Ilaria Veronese, iridate negli ultimi Campionati del Mondo di scialpinismo in Andorra, sono sempre state al comando, tenendo un buon margine di sicurezza con le più dirette inseguitrici del Team Dynafit, Rosanna Buchauer (DE) e Igone Campos Odriozola (ES). In terza posizione le svizzere Gaëlle Perrier e Tiffany Troillet. 

Mara Martini e Ilaria Veronese hanno chiuso sul traguardo di Saint-Jacques con il tempo di 5.03’58’’, mentre Rosanna Buchauer e Igone Campos Odriozola hanno chiuso in seconda posizione con il tempo di 5:10’07’’. Il podio femminile è stato completato dalle due svizzere Gaëlle Perrier e Tiffany Troillet.

Sono state le azzurre dello skialp Mara Martini e Ilaria Veronese a dominare la gara con salita e discesa dal Castore, 4226 metri, in una giornata con nuvole basse in valle e cielo terso in quota (ph. Davide Verthuy). Le altre immagini, tutte scattate sul Castore, sono di Maurizio Torri.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *