Scenari d’agosto / Il rudere da meditazione

Ponti tibetani d’acciaio con migliaia di traversine calpestabili, piattaforme in acciaio a sbalzo – denominate anche “terrazze”, “passerelle” oppure “belvedere” – per ammirare il panorama. L’estate 2021 in montagna ci porta non pochi orrori come questi per il sollazzo di orde di turisti mordi a fuggi, sempre più propensi a baracconi con la donna-cannone quali si vorrebbe che fosse o diventasse la montagna turistica. 

Ma questa è la tendenza: deturpare il più possibile. La Lombardia fa testo. Di recente sul Coltignone, sopra i piani Resinelli, è stata inaugurata una delle citate e purtroppo diffuse piattaforme con vista sulle Alpi Centrali:  monti che si possono benissimo ammirare anche senza bisogno di recare offesa all’ambiente alpino. 

Resiste invece da una trentina d’anni un ammasso di ferraglia sulle pendici del Monte San Primo, nel Triangolo Lariano, da cui si possono ammirare le Grigne, il Resegone, i Corni di Canzo, il Moregallo e un bel pezzo di Brianza. In questo caso si tratta di un rudere, la stazione a monte di uno skilift che fino agli anni Ottanta saliva dal sottostante pianoro.

Il panorama è tra i più affascinanti di tutto il territorio fra Como e Lecco. Non a caso il San Primo rappresenta una delle prime mete del turismo montano lombardo di inizio Novecento. Lo skilift arrugginito potrebbe forse diventare un impianto di risalita per le mountain-bike come è capitato ad altre sciovie della zona e sarebbe una proposta valida e alternativa ai turisti che ogni anno affollano Bellagio e le rive del Lago di Como. Sempre meglio di quella ferraglia che deturpa un ambiente alpino incontaminato, dove sta per sorgere un nuovo osservatorio astronomico aperto ai visitatori. Chissà fino a quando il rudere continuerà a offendere la vista di chi sale alla ricerca di aria buona e di cieli limpidi? Ha comunque un pregio: consente di meditare sulle condizioni in cui versa la montagna in Lombardia con i suoi boschi in stato di colpevole abbandono senza che nessuno, Cai compreso, alzi un dito per protestare. (Ser)

Un pensiero riguardo “Scenari d’agosto / Il rudere da meditazione

  • 19/08/2021 in 17:38
    Permalink

    OTTIMA RIFLESSIONE…IL CAI… Ha il BIDECALOGO – HA LA TAM – HA 300MILA SOCI- HA PROTESTATO? molto grave!

    Risposta

Commenta la notizia.