Cari giovani, la società ha bisogno di voi

Un invito ai giovani perché si facciano avanti è quello che rivolge tramite MountCity Francesco Lena di Cenate Sotto (Bergamo). Parole, le sue, che è impossibile non condividere.

Cari giovani, vi invito gentilmente a essere protagonisti, la società ha bisogno del vostro contributo. Siete nel massimo delle forze, delle energie, siete belli, avete il massimo di intelligenza, di creatività, di inventiva, di fantasia, dovete farvi avanti e inserirvi con responsabilità, nelle istituzioni, nei comuni, nelle regioni, in parlamento, nei servizi, nella sanità, nel sindacato, nella ricerca, nelle associazioni. 

Ci sarà bisogno di qualche sgomitata per riuscire ad inserivi in posti importanti di responsabilità: dovete insistere e avere costanza, poi ricordatevi sempre che la ricchezza della democrazia è partecipazione.

In questo periodo c’è veramente bisogno del vostro impegno in ogni settore della società per conquistarsi e avere, tutti, un lavoro con più diritti e più sicurezza per la salute e la vita. 

C’è un grande bisogno del vostro impegno per l’ambiente, perché sia presidiato, coltivato, rispettato e salvato dagli incendi, alluvioni, frane, e da inquinamenti di ogni genere di rifiuti.

Cari giovani gentilmente vi consiglio di leggere libri, di studiare, la cultura fa la differenza. Una società con i cittadini più preparati, culturalmente è meno manovrata dai propagandisti di slogan, dalle falsità e dalla demagogia, si è più liberi e autonomi nelle scelte politiche.

Cari giovani non abbiate timori nel farvi avanti, nell’assumere impegni e responsabilità. E’ un modo per crescere, culturalmente, civilmente, socialmente e dà anche delle belle soddisfazioni. Lavorare per il bene comune è sempre un’ottima scelta.

Cari giovani, vi invito ad essere protagonisti, mettete in campo nuove idee, nuovi progetti di sviluppo economico, di uguaglianza e ponetevi grandi obiettivi da raggiungere in tutti i campi. Cari giovani cerchiamo insieme anche con i meno giovani di stare uniti e lavorare tutti per il bene comune.

La storia la facciamo noi, la storia siamo noi, portiamo avanti anche una bella cultura della fratellanza. Con il vostro contributo, con la vostra spinta propulsiva, può avvenire un grande cambiamento e riusciremo a costruire una società più umana, più giusta, una società piena di valori veri di solidarietà, di onestà.

Francesco Lena 

Commenta la notizia.