Parchi / L’invenzione della sedia gigante

A oggi sono 165 le panchine giganti piazzate in Italia in varie località panoramiche a quanto si legge sul quotidiano “Il Fatto”. Non è però scontato, come lasciano intendere le promozioni sul web, che siano “una modalità geniale per conoscere posti poco battuti, rimanere incantati da scenari in alcuni casi davvero suggestivi e, allo stesso tempo, tornare bambini”. Il quotidiano diretto da Marco Travaglio le definisce in modo nostro avviso più appropriato delle “belinate”, termine molto usato in Liguria. L’ equivalente, per chi non lo sapesse, di “stronzate” e “puttanate”.

Sul web sono in molti ad attribuirsene la (spiritosa?) invenzione. Già, chi costruì per primo la Grande Panchina? E’ possibile rispondere alla domanda con dati certi che a molti possono essere sfuggiti. A inventare la sedia più alta del mondo (circa dieci metri) fu nell’altro millennio lo scultore napoletano Giancarlo Neri. Che oggi è noto soprattutto (Wikipedia docet) per l’opera “Lo Scrittore”. Trattasi di una scrivania con sedia gigante, esibita in un primo tempo nel parco di Villa Ada di Roma e all’Hampstead Heath di Londra e ora installata nel Parco di Monza. La si scorge in lontananza, tra le fresche frasche. Visitarla con costa niente.

La gigantesca opera di Neri è composta oltre che dalla sedia, da un tavolo alto 7,50 e largo 11 metri, in legno e acciaio, per un peso totale di oltre 4 tonnellate. L’opera, come spiega lo stesso Neri, “celebra la solitudine dello scrittore”, simboleggiando il processo creativo della scrittura, che “obbliga” a un isolamento totale dal mondo esterno. Lo scrittore, estraniandosi dalla realtà che lo circonda, rimane dunque solo, al tavolo su cui lavora… Un’opera d’arte, non c’è dubbio, che suscita ammirazione e rispetto e che nessuno si sognerebbe di definire una “belinata”. O no? (Ser)

Intitolata”Lo Scrittore”, l’opera ideata da Giancarlo Neri si inserisce con discrezione nel grande parco di Villa Reale a Monza (ph. Serafin/MountCity)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *