Le cime delle Alpi ora anche biodegradabili

Modelli fisici 3d ad alta definizione delle principali cime delle Alpi sono realizzati da Fablab Venezia, spin off dell’Università IUAV. Il progetto denominato “Territoriotipo” consente di svelare la morfologia delle forme della natura. Il focus del prodotto, a quanto si legge in un comunicato, è la qualità della riproduzione. Tra i modelli figurano le Tre Cime di Lavaredo, la Marmolada, il Pelmo, il Cervino, il Monte Bianco: modelli sui quali alpinisti e appassionati possono riconoscere le vie di arrampicata, e “leggere” la storia dell’alpinismo individuando crode, strapiombi e pareti. 

Valli e montagne sono stampate in materiale biodegradabile derivato dall’amido di mais e rifinite manualmente con una leggera copertura opaca con povere di dolomia, mentre il basamento è legno verniciato, sagomato e marcato al laser.

Fablab Venezia s’impegna a destinare il 10% della vendita dei modelli a un progetto di salvaguardia, tutela e valorizzazione del patrimonio montano italiano. I primi modelli in vendita contribuiranno alla ricostruzione del rifugio Pian dei Fiacconi a 2626 metri sulla parete nord della Marmolada travolto da una valanga. 
Per informazioni: www.territoriotipo.xyz

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *