Festa della natura al Giardino botanico d’Oropa

Il WWF celebra il 5 giugno la Giornata Mondiale dell’Ambiente con una grande festa della natura: l’invito è rivolto a cittadini, famiglie, ragazzi e bambini che potranno godere della bellezza e del fascino degli spazi naturali protetti dal WWF in una giornata di riconquistata libertà. Ci si potrà immergere in ambienti ricchi di colori, suoni, profumi, custoditi senza sosta in questi mesi di lockdown dal WWF. Per quella giornata i visitatori, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza sanitaria, vengono accolti dagli esperti e dai volontari che li accompagneranno lungo percorsi guidati per scoprire i segreti nascosti tra sponde di fiumi ancora integri, laghi e paludi ricchi di fauna, boschi e coste, valli montane, orti botanici (come quello di Oropa) e antichi crateri vulcanici…

Non mancheranno occasioni per toccare con mano il risultato di tanto sforzo di conservazione che il WWF svolge da oltre 50 anni e comprendere meglio lo stretto legame che ci unisce tutti alla natura in buona salute, garanzia per la nostra sopravvivenza, il nostro benessere e la nostra prosperità.

Il tema stesso della Giornata Mondiale dell’Ambiente richiama proprio l’urgenza di proteggere e rigenerare gli ambienti naturali, recuperando i danni inflitti agli ecosistemi del pianeta per passare dallo sfruttamento della natura alla sua guarigione: l’ONU infatti lancerà proprio il 5 giugno il Decennio delle Nazioni Unite per il Ripristino degli Ecosistemi », un’azione che può essere svolta solo con un sistema di aree protette adeguatamente tutelato.

Si tratta di uno dei pilastri della Campagna ReNature Italy del WWF lanciata quest’anno proponendo una grande visione per il nostro Paese grazie alla quale è possibile rigenerare e tutelare efficacemente il nostro Capitale Naturale a beneficio delle attuali generazioni e di quelle future, arrestando ed invertendo la curva di perdita di biodiversità.

Il programma 

Le montagne ospitano la maggior parte degli hotspots della biodiversità della Terra e forniscono acqua dolce a circa la metà dell’umanità. Includono una moltitudine di ecosistemi che ospitano specie uniche, come leopardi delle nevi e gorilla di montagna, ma anche meno appariscenti come le piante alpine per esempio, nonché una grande diversità culturale tra le persone adattate alle sfide della vita di montagna.

Le regioni montuose sono particolarmente sensibili al degrado dovuto alle pressioni umane e ai cambiamenti climatici. L’aumento delle temperature costringe le specie, gli ecosistemi e le persone che dipendono da loro ad adattarsi o migrare.

Queste tematiche (e molte altre) sono al centro delle visite guidate (ore 11, 14 e 16 con prenotazione obbligatoria (https://forms.gle/gYsiyNXWDcdCc5DF6), che saranno offerte al pubblico in visita (l’Oasi di Oropa sarà aperta a ingresso libero per tutto il giorno con orario 10-18), mentre sarà attivo un punto informativo per chi vuole avvicinarsi al WWF e sostenerlo associandosi.

Dove si trova

Il Giardino Botanico si trova dietro la Basilica superiore del Santuario di Oropa, il più importante Santuario mariano delle Alpi (Patrimonio dell’Umanità UNESCO), vicino a Funivie, Parco Avventura ed al parcheggio più capiente di Oropa. Grande poco più di un ettaro (10.700 metri quadrati), è un’Oasi (anche di pace…) popolata di fiori e piante curati e custoditi per i “curiosi di natura”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *