In altri Paesi alpini eliski vietato. Perché da noi no?

Sull’onda lunga della rivoluzionaria delibera del 30/11/2016 del Comune di Balme (TO) che vieta “qualsiasi tipologia di accesso e di fruizione motorizzata a scopo ludico del proprio territorio, sia estiva, quando preveda la percorrenza di sentieri e piste con motocicli, mezzi fuoristrada e quad, sia nel periodo invernale quando ciò avvenga per mezzo di motoslitte e di elicotteri per il trasporto turistico”, Ermete Realacci, parlamentare PD e presidente della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, ha presentato in data 16 dicembre 2016 un’Interrogazione Parlamentare per difendere le Alpi e promuovere un turismo responsabile. Ecco l’annuncio dell’iniziativa parlamentare in un comunicato dell’Ufficio stampa di Mountain Wilderness.

Mountain Wilderness e l’interrogazione di Realacci

La Delibera e l’Interrogazione Parlamentare presentata da Ermete Realacci fanno seguito a una richiesta dell’Associazione Mountain Wilderness Italia, strenua oppositrice di questa pratica ritenuta inutile, elitaria e fortemente lesiva dell’ambiente montano. Dopo anni di battaglie, sembra che le Istituzioni comincino finalmente a comprendere che la spinta verso un turismo rispettoso e sostenibile sulle montagne italiane rappresenta l’unica seria opzione per il futuro. La richiesta minima è quella di adeguare la legislazione Italiana a quella degli altri Paesi Alpini. Le attività di eliski sono infatti interdette in Germania, Slovenia, Liechtenstein e Francia. In Austria questa pratica è consentita unicamente nella regione dell’Arlberg, con soltanto due destinazioni. In Svizzera la legge consente l’atterraggio su una quarantina di siti (la maggior parte dei quali situati nel Canton Vallese); tuttavia è recente la notizia che la Confederazione elvetica starebbe per ridurre i voli nella zona del Monte Rosa (una delle più battute) in quanto questo gruppo montuoso è considerato di alto pregio ambientale.

Qui il testo integrale dell’Interrogazione presentata da Ermete Realacci: http://www.camera.it/leg17/410?idSeduta=0714&tipo=atti_indirizzo_controllo&pag=allegato_b#sed0714.allegato_b.attiControllo.34

Di seguito la rassegna stampa relativa alla storica delibera del Comune Di Balme:

http://www.lastampa.it/2016/12/06/cronaca/balme-dice-stop-a-quad-e-motoslitte-vietato-anche-arrivare-in-eliski-sulle-piste-S0xQZvQ0kpY10hKyVi50CJ/pagina.html 

http://torino.repubblica.it/cronaca/2016/12/09/news/balme_rifiuta_l_eliski_abbiamo_scelto_un_inverno_sostenibile_-153752680

http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/15/eliski-ce-chi-dice-no-lesempio-del-comune-di-balme/3253306/

http://www.piemonteparchi.it/cms/index.php?option=com_k2&view=item&id=1718:il-comune-di-balme-dice-no-all-eliski&Itemid=292