Siccità, appello Coldiretti al vertice di Milano: alzare il livello dei laghi contro la grande sete!

Da Coldiretti riceviamo e volentieri pubblichiamo questo comunicato del 19 gennaio 2016 sulla carenza idrica in Lombardia diventata a questo punto una gravissima emergenza con cui è necessario fare i conti.

Logo ColdirettiA rischio il mais e altre colture

E’ peggio che nel 2007, uno degli anni più neri per la carenza idrica in Lombardia. “Bisogna alzare il livello dei laghi, lasciando più acqua negli invasi per avere più scorte per l’estate”, dice Ettore Prandini, presidente di Coldiretti Lombardia a margine del vertice di Milano al Pirellone organizzato dalla Regione per fare il punto sull’emergenza siccità. Nei prossimi trenta giorni – ha spiegato l’Arpa il 19 gennaio – non sono previste precipitazioni significative e quindi la situazione è destinata a peggiorare: le riserve idriche sono a quasi il 60% in meno rispetto alla media del periodo 2006-2014 e al 43,7% in meno rispetto al già secco 2007, mentre le precipitazioni del 2015 sono state di appena 818 millimetri ancora più basse dei già scarsi 847 millimetri registrati nel 2007. Il volume dei laghi di Como Iseo, Idro e Garda – spiega Coldiretti Lombardia – non supera i 222 milioni di metri cubi rispetto ai 550 milioni che mediamente si registrano in questo periodo, con anche poca neve in montagna visto che in media non si superano i 50 centimetri di spessore nelle zone sopra i duemila metri di quota dove qualche fiocco è caduto. “I dati del 2015 ci riportano all’anno della grande sete del 2007”, ha detto l’assessore al Territorio Viviana Beccalossi. “E’ positivo che ci sia mossi subito per capire cosa fare”, spiega Prandini, “oltre ad alzare il livello dei laghi è necessario poter intervenire sul deflusso minimo vitale in modo da garantire acqua ai campi e ai canali. Senza quell’acqua sono a rischio colture come il mais, il pomodoro e le orticole: tre settori cardine della produzione agroalimentare della nostra regione”.

http://www.coldiretti.it/ 

Germoglio copia
Effetti della siccità. Nella foto sopra il titolo un’immagine del Lario a Tremezzo (ph. Serafin/MountCity)

Da 136 anni mai così caldo. Il 2015 è stato l’anno più caldo sul pianeta con una temperatura media sulla superficie della terra e degli oceani superiore addirittura di 0,90 gradi celsius rispetto alla media del ventesimo secolo. E’ quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base della banca dati Noaa, il National Climatic Data Centre, che rileva le temperature dal 1880. Durante l’anno ben 10 mesi su 12 (tutti tranne gennaio ed aprile) contribuendo – precisa la Coldiretti – a determinare il valore di temperatura record sul pianeta da 136 anni. 

 

One thought on “Siccità, appello Coldiretti al vertice di Milano: alzare il livello dei laghi contro la grande sete!

  • 21/01/2016 at 22:13
    Permalink

    “Intervenire sul deflusso minimo vitale” sta a dire che forse è il caso di spegnere qualche lampadina?

    Reply

Commenta la notizia.