Ferragosto con la Milizia di Calasca

Una piccola cappella con un antico dipinto di una Madonna con Bambino. Un impressionante masso quasi sollevato da terra e sospeso tra la cappella della Madonna miracolosa e la successiva chiesa. A pochi passi il ponte ad arco che permette di superare il torrente Anza e raggiungere il seicentesco Santuario della Madonna della Gurva che sorge a lato della strada tra gli abitati di Castiglione e Calasca.

Logo Milizia Calasca
La Milizia tradizionale di Calasca venne fondata nel 1614 dal Governatore spagnolo dello Stato di Milano (ph. Dario Monti, www.viestoriche.net)

I numerosi e ricorrenti fatti miracolosi attribuiti a questa Madonna delle Grazie, sopravvissuta alla misteriosa caduta di un enorme masso che ancora oggi sovrasta la cappella, convinsero gli abitanti del luogo a costruire un ampio Santuario in cui inglobare la primitiva edicola. La devozione crebbe rapidamente soprattutto in concomitanza con la peste del 1629 -1630. Ogni anno a Ferragosto, giorno dell’Assunta, si celebra la festa del Santuario: per l’intera giornata si susseguono cerimonie religiose e sfilate della Milizia tradizionale.

Sin dal mattino presto si incomincia a sentire qualche colpo di arma da fuoco e si vedono persone avviarsi verso il Santuario. Con il passare delle ore la giornata si anima di innumerevoli presenze: annunciata da pifferi e tamburi si avvicina la Milizia tradizionale di Calasca fondata nel 1614 dal Governatore spagnolo dello Stato di Milano.

Una lunga fila di uomini nelle uniformi dell’età napoleonica procede marciando a suon di musica con in testa gli imponenti colbacchi e le armi in pugno. Schierati per ordini e grado, nel prato antistante il Santuario, i militi attendono immobili l’arrivo del colonnello e del maggiore a cavallo per la rivista. All’interno del Santuario si dispongono in ordinate file per ascoltare la messa militare. All’uscita, davanti al tricolore con l’immagine della Madonna Assunta dipinta, caricano i lunghi fucili e sparano all’unisono.

Alla fine della messa si aspetta l’uscita della statua dorata della Madonna per la processione che quest’anno, a causa della pioggia, è stata sospesa.

La milizia rientra in bell’ordine e si dispone per una successiva scarica di fucileria a salve. La voce stentorea del comandante ordina di ricompattare le fila e lasciare il campo. In coda alla milizia sfila anche qualche ragazza nei costumi della valle mentre, in ordine sparso, i presenti si allontanano per il pranzo.

Rosalba Franchi 

http://www.viestoriche.net

Visita il sito:

http://www.miliziatradizionalecalasca.it/

One thought on “Ferragosto con la Milizia di Calasca

Commenta la notizia.