Corri Milano, corri. L’appello di Elena Buscemi

“Non credi anche tu che adesso Milano debba correre, e correre fortissimo?”. Forse la canicola di luglio non è il clima ideale per questo invito a impegnarsi in modo atletico per la città, ma il sorriso efficiente di Elena Buscemi, trentatreenne amministratrice del Comune di Milano, non sembra ammettere repliche: perlomeno nel sito www.corrimilanocorri.it dove è possibile fare conoscenza con questa giovane e attraente milanese che sa usare a modo suo e con discrezione il linguaggio politichese.

Presidente della Commissione Lavori Pubblici e Casa, vicepresidente della Commissione Urbanistica,laureata in filosofia, Elena Buscemi partecipa alla Commissione Politiche Sociali, Sport, Pari Opportunità, Sicurezza, Decentramento. Ma è anche un’alpinista appassionata (per questo qui ci si occupa con piacere di lei) e qualcuno la ricorda nella sede della Sezione di Milano del CAI intervenire, su invito della Commissione culturale, su un tema affascinante, quello delle palestre di roccia indoor, “paradisi non solo artificiali”.

La montagna, anzi, l’alta montagna è, insieme con i gatti, una delle passioni di Elena Buscemi, almeno tra quelle “denunciabili pubblicamente”. In città si allena per nuoto, corsa e bici e cerca poi “disperatamente” di riuscire nelle tre discipline partecipando a qualche gara di Triathlon.

Buscemi e Sarchi
Con l’alpinista Andrea Sarchi durante un convegno al Cai Milano. (ph. Serafin/MountCity)

Non ha dubbi, Elena: da appassionata è convinta che la domanda di montagna sia in crescita in città e nell’hinterland e che un nuovo cammino vada intrapreso con il CAI, le Guide alpine e i gestori delle palestre per elevare lo standard non solo tecnico di conoscenza della montagna.

E’ comunque un dato di fatto che la proverbiale efficienza milanese sembri da qualche tempo trovare riscontro nel proliferare delle palestre indoor di arrampicata. Più di 15 mila sono gli ingressi annui al solo nuovissimo Rock Spot di Milano Pero. Un boom inatteso, ma non troppo, che accomuna diverse generazioni.

Milano arrampica e corre, anche se non proprio a perdifiato, incalzata dall’Expo. Ma non quanto evidentemente vorrebbero Elena e chi politicamente la pensa come lei. “Con i risultati incoraggianti che abbiamo ottenuto in poco più di quattro anni di Amministrazione Pisapia, non possiamo veramente rallentare! Per questo motivo ho creato corrimilanocorri.it. È un nuovo canale di comunicazione dedicato a chi crede nel centrosinistra ed è convinto della necessità di far proseguire, con nuovo slancio e la giusta dose d’innovazione, una stagione che ha portato Milano nuovamente al centro dell’interesse nazionale e internazionale”.

Comunque la pensiate, non è difficile prevedere che un congruo numero di montanari di città possa condividere questo pensiero e decidere di affrontare al fianco di Elena un’ideale ultra trail fra il centro storico e l’hinterland. Di corsa, naturalmente.

Commenta la notizia.